Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casapesenna, nasce il gruppo giovanile di Garofalo

 Casapesenna. Nella serata di giovedì 29 maggio Antonio Garofalo, con i giovani ex candidati Nicola Bamundo e Pasqualina D’Aniello, ha dato vita, con tutti sostenitori under 30, ad un movimento, “Noi Casapesenna Giovani”.

Questi saranno impegnati attivamente sul territorio e garantiranno agli esponenti che faranno opposizione all’amministrazione De Rosa un contributo sostanziale e costruttivo per il paese. Il movimento è composto da Ilaria Basco, presidente; Ilaria D’Aniello, vicepresidente; Tommaso Fontana, segretario; Giuseppe Donciglio, tesoriere; Angelo Ardente, responsabile ufficio stampa; con al seguito altri venti giovani.

“Siamo un gruppo di ragazzi e ragazze under 30 che ha deciso di portare in prima persona il proprio apporto al movimento civico di Garofalo. – fanno sapere i giovani di Garofalo – Casapesenna è il paese nel quale la maggior parte di noi è cresciuto e al quale siamo legati da un particolare affetto. In questo momento storico riteniamo indispensabile che le esigenze avvertite dalla popolazione giovanile del territorio siano rappresentate direttamente. Sottolineiamo fin da subito la nostra completa autonomia rispetto a qualsivoglia partito politico tradizionale. Il nostro obiettivo è quello di entrare in Consiglio per dar voce direttamente ad una fascia di età disillusa nei confronti della politica e sfiduciata per il futuro”.

Bamundo e D’Aniello poi sottolineano: “Vogliamo, in primis, continuare il nostro progetto politico iniziato con la nostra candidatura, e cercheremo inoltre di rivitalizzare Casapesenna, favorendo l’aggregazione e la creatività dei ragazzi. Per questo sarà fondamentale affiancare alla nostra opposizione un tavolo ad hoc di vera democrazia partecipativa sulle politiche giovanili”.

Da parte sua, Garofalo si dichiara “soddisfatto per la decisione presa dai giovani del nostro movimento. Saranno ‘sentinelle’ del territorio al fine di porre alla nostra attenzione i vari problemi che interessano i cittadini”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico