Capua - Grazzanise - Vitulazio - Camigliano - Pastorano - S.Maria la Fossa

Successo per le aperture straordinarie del Museo Campano

 Capua. Hanno riscosso un notevole successo, in termini di visitatori, le aperture straordinarie predisposte per il Museo Provinciale Campano di Capua.

Nella sola ‘Notte dei Musei’, manifestazione organizzata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali per sabato 17 maggio, sono stati quasi 600 i biglietti staccati dalle ore 20 alle ore 24. La serata è stata allietata dall’esibizione canora di un gruppo di studenti del Liceo Musicale “Garofano” di Capua. Il Liceo è stato il protagonista anche dell’iniziativa denominata “Lectura Dantis”, svoltasi sabato mattina, alla quale hanno partecipato 220 persone.

Al dato complessivo relativo ad oltre 800 visitatori, quindi, registratosi sabato 17 maggio, va ad aggiungersi il risultato ottenuto nella mattinata di domenica 18 maggio quando il Museo ha ospitato l’evento curato dall’Associazione di promozione Sociale “Artemia”. L’iniziativa, che ha lo scopo di rivelare al grande pubblico i segreti dell’ampio intervento di restauro delle Matres Matutae effettuato tra il 2010 ed il 2011, ha fatto accorrere al Museo quasi 300 persone.

Le aperture straordinarie delle sale, stabilite in occasione delle festività nazionali e in concomitanza con eventi e manifestazioni promozionali a carattere nazionale, si inseriscono nell’ambito di un progetto di valorizzazione del Museo Campano di Capua che si pone l’obiettivo di determinare un accrescimento dell’offerta culturale e turistica nell’intera provincia di Caserta e di favorire lo sviluppo di benefici economici indotti connessi all’ampliamento dei beni culturali visitabili. In questo senso, oltre a quelle già effettuate del 25 aprile, del 1 maggio e del 17 maggio, le altre aperture sono programmate nei giorni: 2 giugno, 15 Agosto, 8 dicembre e 25 dicembre.

“Il Museo Provinciale Campano di Capua – ha dichiarato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi – è uno degli elementi principali del patrimonio archeologico e culturale della provincia di Caserta. Questi numeri ci confortano e dimostrano che, se valorizzato in maniera adeguata, può essere un attrattore dal notevole valore turistico. L’esperimento delle aperture straordinarie, programmate fino alla fine dell’anno, si sta rivelando vincente, abbinando importanti iniziative alle consuete visite guidate al Museo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico