Campania

Scontri Roma, scarcerati Ciro Esposito e gli altri due tifosi azzurri

Ciro Esposito Napoli. Il giudice per le indagini preliminari, respingendo la misura dei domiciliari per i tre tifosi partenopei avanzata dal pm, ha accolto le richieste della difesa: Ciro Esposito è libero, obbligo di firma per gli altri due.

La diposizione del gip prevede perciò anche la revoca del piantonamento, senza alcuna limitazione per i familiari che sono al fianco del ragazzo. Grande la soddisfazione dei difensori Angelo e Sergio Pisani: “Ha vinto la giustizia – commenta il primo – ed ora vincerà anche Ciro, impegnato nella battaglia più difficile”.

Intanto, l’ultrà giallorosso Daniele De Santis nega di aver sparato. L’ultima novità sembra essere quella dell’esistenza di una seconda pistola durante lo scontro a fuoco, sabato scorso davanti allo stadio Olimpico.

Il Messaggeroparla di un testimone che ha riferito di aver visto “un altro uomo che sparava”, precisando che “aveva il casco”. Ma Angelino Alfano nella ricostruzione alla Camera – così come la questura – esclude “la partecipazione all’azione violenta delle persone con i caschi”.

“Chiariremo se ha agito da solo”.Alfano ha fermamente negato ogni tipo di trattativa con i capi ultrà aggiungendo che i provvedimenti per arginare la violenza negli stadi non saranno prese “sull’emotività del momento”. L’obiettivo – ha spiegato – è quello di “affinare gli strumenti di contrasto attraverso l’ampliamento dei reati per i quali è possibile applicare il Daspo e inasprendo le sanzioni”.

Intanto, si moltiplicano i timori per la partita Roma Juventus che si giocherà domenica sera all’Olimpico e si discute sulla possibilità di anticipare l’ora del calcio di inizio per garantire maggiore sicurezza.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico