Aversa

Vinto il campionato, ora la Exton Volley guarda al futuro

 Aversa. A Leverano si chiude il campionato della neopromossa Exton Volleyball Aversa sconfitta 3-2. La squadra del presidente Di Meo, seppur già in B1, se la gioca fino alla fine in Puglia rimontando dal 2-0 al 2-2. A tie-break vincono i padroni di casa.

I ragazzi di coach Nappa guadagnano, così, un altro punto e chiudono a quota 60 in classifica la straordinaria annata che ha riportato il grande volley ad Aversa. In casa normanna c’è ancora tanta gioia per la promozione conquistata lo scorso tre maggio tra le mura amiche del PalaJacazzi ma si guarda già al futuro: «Abbiamo vinto il campionato dieci giorni fa – dice il presidente Sergio Di Meo – ma già siamo in piena programmazione per la prossima stagione. Ci troviamo in un momento fondamentale e tutto va pianificato nei minimi dettagli perché anche il prossimo campionato possa essere pieno di successi come quello appena concluso».

Si partirà dalla struttura societaria: «In quest’anno ho ritrovato tanti amici del volley – prosegue il massimo dirigente normanno – che si sono stretti attorno a me sposando il progetto della Volleyball Aversa e sostenendomi. Tra loro c’è l’Avvocato Francesco Liguori che entrerà in società con la qualifica di dirigente, così come Fabio Francese che ha dato l’addio alla pallavolo quest’anno giocata entrando anche lui, appunto, nel nostro staff dirigenziale».

Tante novità, dunque, in casa della Exton Volleyball Aversa. Non solo dal punto di vista strutturale ma anche da quello sportivo. Per il momento il Presidente Sergio Di Meo lascia trapelare poco, ma quanto basta per far capire le proprie intenzioni anche per il prossimo anno: «Ho sempre detto che avrei vinto questo campionato – conferma – e ho conquistato l’obiettivo anche se molti pensavano fossi folle. Ho sempre detto dichiaratamente di voler riportare Aversa in serie A e così sarà. Infatti, siamo già in contatto con giocatori di categorie superiori che sarebbero ben felici di indossare la nostra maglia e punteremo, allo stesso tempo, anche sui giovani che frequentano la nostra leva che sarà potenziata, anche grazie all’utilizzo della ammodernata palestra del Liceo Scientifico “Enrico Fermi” che si aggiungerà alle altre palestre scolastiche dove ci si allena quotidianamente, per diffondere sempre più i sani valori della pallavolo e scovare i campioni del futuro».

Guardando avanti non si può, naturalmente, non fissare un punto di ripartenza: «Millecinquecento persone hanno assistito al nostro ultimo impegno casalingo – commenta Di Meo – festeggiando la promozione e condividendo una grande gioia. Sono la nostra forza e da loro vorremo ripartire, ma anche dalla città di Aversa e dal sostrato imprenditoriale che potranno essermi attivamente vicini ed accompagnarmi nella prossima avventura in serie B1 fino ad arrivare tutti quanti a raggiungere e conquistare il più importante traguardo della serie A».

Per sostenere la Volleyball Aversa tutti potranno compiere un piccolo passo ma importante destinando alla società normanna il proprio 5×1000, trasformando la propria dichiarazione dei redditi in un’azione a favore dello sport e della pallavolo.

Naturalmente non costa nulla e sarà molto semplice. Tutti coloro che vorranno, infatti, potranno compilare la parte dedicata della dichiarazione dei redditi “Sostegno alle associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi dal Coni a norma di legge, che svolgono una rilevante attività di interesse sociale” inserendo il codice fiscale 90020110616 e destinando alla Volleyball Aversa un contributo che per la società normanna vale tanto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico