Aversa

Sicurezza sul lavoro, convegno dell’Associazione Forense Normanna

 Aversa. “La sicurezza sui luoghi di lavoro”. E’ il tema del convegno, promosso dall’Associazione Forense Normanna, presieduta dall’avvocato Pasquale Fedele, tenutosi alla Casa della Cultura “Vincenzo Caianiello” di Aversa.

Un appuntamento che ha preso spunto non soltanto dai sempre più frequenti fatti di cronaca, dove protagonisti sono lavoratori, troppo spesso sfruttati e per nulla tutelati, ma dalla recente decisione della terza sezione penale della Cassazione che, con la sentenza numero 20682 del 21 maggio 2014, ha respinto il ricorso del legale rappresentante di un srl, colpevole di alcune violazioni del decreto legislativo 81/2008 sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Infatti, precisa la Cassazione, alla luce delle vigenti disposizioni normative, se il responsabile della prevenzione dei rischi in azienda non ha i requisiti per svolgere questo incarico, ad esempio perché non ha frequentato i corsi, si configura un reato a carico del datore che lo ha nominato.

Il convegno, dunque, ha voluto far riflettere su un tema che oggi rappresenta un elemento determinante per la salute del cittadino e dell’intera società, tanto da incidere fortemente sulla vita sociale e relazionale, con costi economici ed umani, sia per il soggetto stesso sia per l’intero tessuto sociale.

E’ stata sottolineato l’importanza, ai fini della sicurezza e della salute sul lavoro, di agire, oltre che sugli aspetti tecnici, anche sugli aspetti organizzativi, culturali, relazionali e comunicativi. Il convegno è stato organizzato in collaborazione con il Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Caserta, col patrocinio del Comune di Aversa e dell’Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere.

 Presenti il vicesindaco Nicla Virgilio, la quale ha fatto presente che “è sufficiente leggere le cronache locali e nazionali per accorgersi che ancora troppo sovente attrezzature e macchine utilizzate nei diversi settori imprenditoriali, sono fonte di infortuni mortali. Il nostro sforzo, quali istituzioni è soprattutto, quello rivolto a combattere questa insopportabile piaga”. “Sensibilizzare le nuove generazioni alle problematiche sulla sicurezza e igiene sul lavoro – ha aggiunto Virgilio – è dovere di tutti gli operatori della formazione, poiché l’Italia continua, ormai da anni, a mantenere il triste primato di uno dei paesi in Europa con più alta mortalità sul lavoro”.

Altre presenze eccellenti quelle del presidente del Tribunale di Napoli Nord, Elisabetta Garzo, il procuratore del Tribunale di Napoli Nord, Francesco Greco, del commissario straordinario dell’Ordine degli Avvocati di Napoli Nord, del presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere, del presidente del Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Napoli e del consigliere comunale di Aversa Rosario Capasso. Sono intervenuti Nicoletta De Angelis, dottore di ricerca della Seconda Università degli Studi di Napoli, Michele Merola, presidente del Collegio dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della Provincia di Caserta, Sergio Di Meo, commercialista, Francesco Graziano, magistrato del Tribunale di Napoli.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico