Aversa

Forza Italia nei “desideri” di molti consiglieri

Forza Italia Aversa. Forza Italia ad Aversa? A sentire le voci degli addetti ai lavori sembra essersi trasformato nell’oggetto dei desideri di molti consiglieri comunali.

Una trasmigrazione che, però, non dovrebbe registrarsi adesso, ma immediatamente dopo l’appuntamento elettorale per le elezioni europee dell’ormai prossimo 25 maggio, quando si avrà, nel bene o nel male, l’inevitabile contraccolpo, con scelte che potrebbero avere riflessi anche sulla tenuta dell’attuale maggioranza.

I primi ad essere dati quali nuovi forzisti sono i due consiglieri comunali dell’Udc Augusto Bisceglia ed Orlando de Cristofaro, forse attratti da quelle che potrebbero essere le decisioni del loro rappresentante provinciale, ossia il presidente dell’amministrazione provinciale di Caserta Domenico Zinzi. Al momento i due smentiscono categoricamente affermando: “In merito alle voci secondo cui avremmo aderito al partito di Forza Italia sottoscrivendo addirittura un documento di cui sarebbero in possesso l’onorevole Luigi Cesaro e l’onorevole Domenico De Siano, smentiamo in modo categorico che ciò sia avvenuto. Stima e considerazione per il partito di Forza Italia, ma ad oggi facciamo parte dell’Udc e come tali sediamo nel consiglio comunale di Aversa”.

Altro esponente, anch’esso attualmente all’opposizione, come i due consiglieri Udc, dato in procinto di trasmigrare in Forza Italia sarebbe la consigliera comunale autonomista Imma Lama, che nei giorni scorsi ha ricevuto l’incarico di revisore dei conti in seno al Consorzio Idrico di Caserta, proprio in quota forzista secondo i soliti bene informati. “Non è una nomina legata ad appartenenze politiche. Ad Aversa, e non solo, – ha dichiarato Lama – sono e continuo a essere legata alla Federazione Autonomista”.

Per la cronaca, da esattamente un anno, al Consorzio Idrico hanno una poltrona, nel Nucleo di Valutazione, anche altri due Pdl aversani: l’avvocato Marco Carleo e il commercialista Giuseppe Paggiarino. A Bisceglia, De Cristofaro e Lama vanno aggiunti i due ex An Gianpaolo dello Vicario e Michele Galluccio che, da ex Pdl, si sono dichiarati di Forza Italia, scegliendo, però, di essere all’opposizione dell’attuale maggioranza di centro destra.

Ma il partito di Silvio Berlusconi ad Aversa (almeno sino alle europee) è rappresentato dal coordinatore cittadino Luciano Luciano e dai consiglieri comunali Mario Tozzi, Stefano di Grazia, Salvatore della Vecchia e Gabriele Costanzo (questi ultimi tre considerati solo ‘parcheggiati’ tra gli azzurri, in attesa di trasmigrare a Ncd, essendo vicini al sindaco Sagliocco). Oltre ai cinque consiglieri di maggioranza, Fi è rappresentata anche dagli assessori Nicla Virgilio (che è anche vice sindaca) ed Elia Barbato. Un assetto questo interno a Forza Italia che potrebbe saltare proprio dopo l’appuntamento europeo del prossimo 25 maggio.

I nuovi ingressi in vista e la riaffermazione delle scelte di dello Vicario e Galluccio, attualmente tutti all’opposizione, potrebbero far cambiare posizione a tutti il partito con possibili ripercussioni sulla tenuta dell’attuale maggioranza di centro destra, al momento mantenuta sulla differenza di un solo consigliere. Non a caso, infatti, qualche giorno fa sono stati nominati tutti i coordinatori cittadini della provincia di Caserta, con alcune eccezioni tra cui Aversa. Qui sino alle Europee rimane Luciano Luciano, poi si dovrà trovare una sintesi tra le due anime in campo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico