Teverola

I fujenti teverolesi rinnovano la tradizione: “Siamo gente del popolo”

 Teverola. Anche quest’anno, in occasione della Pasquetta, l’associazione “Maria SS. dell’Arco” di Teverola, in via Chianca, ha partecipato alle gare dei “fujenti” in diverse città delle province di Napoli e Caserta, allestendo un nuovo dipinto dal titolo “La nuova Gerusalemme”.

Il presidente Giuseppe Ranucci, il suo vice Pasquale Golia e tutti i soci fondatori hanno portato a spalla un “tosello” con l’immagine della Madonna dell’Arco in trono, accompagnata da una quindicina di stendardi. “Ogni anno, nel periodo pasquale – spiega Ranucci – nel dare continuità alla sacra manifestazione, proseguiamo un percorso non solo di formale religiosità, quanto piuttosto di rinnovata fede, comunicando a giovani e meno giovani stimoli di pace e di solidarietà umana”.

Ranucci ricorda che “i fujenti sono gente del popolo, gente vera, con un grande cuore e una fede profonda. Loro guardano avanti e ogni anno ci regalano uno spettacolo emozionante. Così esprimono e mostrano una grande fede verso l’amata Madonna dell’Arco. Li vediamo una volta all’anno ma dietro c’e un grande lavoro che dura mesi interi. Intorno a questo mondo molti ci mettono impegno e grande passione, energie indefinite e soprattutto sono una cosa sola”. Tra di loro ci sono veri e propri artisti della manifattura artigianale, che realizzano meravigliose opere d’arte, come Gennaro Giglio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico