Santa Maria C. V. - San Tammaro

Palazzo San Carlo, una “casa” della musica e delle arti

 Santa Maria Cv. “La nascita di iniziative e luoghi capaci di ospitare cultura in città va salutata con grande riconoscenza e va sostenuta con convinzione”.

E’ quanto afferma il sindaco Biagio Di Muro, che nei giorni scorsi ha partecipato alla presentazione dell’Otello di Giuseppe Verdi da parte della direzione del Teatro San Carlo di Napoli. L’evento si è tenuto nel ristrutturato Palazzo San Carlo, nei pressi del parcheggio di piazza San Pietro. All’appuntamento hanno partecipato, oltre al sindaco Di Muro, il direttore artistico del San Carlo Vincenzo De Vivo, la soprintendente teatrale Rosanna Purchia assieme ad Emanuela Spedaliere.

Organizzatore della serata è stato Gennaro Stroppolatini, promotore della sistemazione del palazzo ottocentesco sammaritano a sede di eventi dedicati alla musica, all’opera, al balletto e all’arte in generale. Numerosi sono stati gli ospiti della serata, tra i quali la soprintendente archeologa Adele Campanelli, l’assessore alla Cultura di Capua Jolanda Capriglione, il funzionario dell’ufficio archeologico sammaritano Francesco Sirano.

“Va elogiata – ha dichiarato il sindaco Di Muro – l’iniziativa di Gennaro Stroppolatini, il cui scopo è promuovere la cultura a Santa Maria Capua Vetere in un luogo prestigioso ed elegante destinato a diventare punto di riferimento per un territorio ben più ampio di quello strettamente cittadino”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico