San Felice a Cancello - Santa Maria a Vico - Arienzo - Cervino

Santa Maria a Vico, De Lucia plaude a legge su voto di scambio

 Santa Maria a Vico. Il consigliere comunale di Santa Maria a Vico e cofondatore del Big Bang Campania, Carmine De Lucia plaude l’approvazione della legge, che ha avuto oggi l’ok del Senato, e che punisce il voto di scambio.

Un rapporto, quello tra politica e mafia che è all’origine di tanti mali della nostra società e che colpisce particolarmente l’attenzione del consigliere renziano, anche per le vicende politico-giudiziarie che in questi giorni vedono coinvolto il Comune di Santa Maria a Vico.

“La cosa importante é che oltre allo scambio che avviene con il pagamento di una somma di denaro, la legge consentirà di perseguire anche il caso in cui il voto viene ottenuto in cambio di altre utilità. – afferma il consigliere – Il disegno di legge che ha ricevuto l’ok di palazzo Madama é il chiaro segno della volontà dello Stato di continuare a combattere, in ogni modo, la mafia e la criminalità”.

Il provvedimento sarà applicato già alle prossime elezioni europee del 25 maggio. Entusiasta per quanto stabilito, il consigliere si dichiara in linea con quanto affermato, dopo l’ok al disegno di legge, dalla senatrice Rosaria Capacchione, che mette a tacere le polemiche di chi in questi giorni non aveva visto di buon occhio il provvedimento.

“Si tratta di un momento che il Paese aspettava da 30 anni. Grazie a questa norma, già dalle prossime elezioni europee del 25 maggio, sarà possibile punire il voto di scambio non solo quando questo avviene con il pagamento in denaro. – ha detto la senatrice del Partito Democratico e componente della Commissione Antimafia. – Grazie alla norma che il parlamento ha finalmente approvato, chiesta tra l’altro da quasi mezzo milione di cittadini che hanno posto il loro nome a sostegno della petizione di Libera e Gruppo Abele, si potrà perseguire in maniera più efficace il voto di scambio in qualsiasi modo esso avvenga. In questi giorni qualcuno ha sbraitato contro questo provvedimento, addirittura dichiarando che la mafia s’è impossessata dello Stato e si fa le leggi da sola. In un giorno come questo, abbiamo il dovere di ricordare che questa norma viene da lontano, da una lotta alla mafia che ha visto cadere uomini retti e coraggiosi. Questa norma rende giustizia ai tanti che si sono battuti in nome di un Paese migliore”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico