Italia

Scontri Roma, poliziotto si costituisce: “Ho calpestato io la ragazza”

 Roma. Si è costituito il poliziotto che ha calpestato una ragazza durante gli scontri di Roma di sabato 12 aprile.

L’agente era in borghese – indossava un giubbotto di pelle e dei pantaloni tabacco – e aveva il volto coperto da un casco. Tenendo un manganello in mano, l’uomo si era avvicinato a una coppia abbracciata e stesa sull’asfalto ed era salito con un piede sull’addome della ragazza, con un gesto che resta senza spiegazione.

Si è riconosciuto nei video dei media e ha deciso di presentarsi spontaneamente in questura, che in un comunicato dichiara che “i relativi atti saranno trasmessi all’autorità giudiziaria e valutati per gli aspetti disciplinari”.

Il capo della polizia Alessandro Pansa ha commentato l’avvenimento con queste parole: “Abbiamo avuto un cretino che dobbiamo identificare e che va sanzionato. Tutti gli altri che hanno lavorato vanno applauditi per come hanno operato – ha aggiunto il prefetto per placare le polemiche – e per come hanno agito con grandissima correttezza mantenendo l’ordine pubblico e non eccedendo assolutamente, esercitando la forza nei limiti corretti di come è previsto dall’ordinamento”.

Il corteo per la casa e contro l’austerità, tenutosi nella Capitale, è degenerato in violenti scontri. Arance e uova, poi bombe carta, sono state lanciate dai partecipanti alla manifestazione, a cui i poliziotti hanno risposto con lacrimogeni e cariche. Sembra che tra la folla vi fossero degli infiltrati: i “blu-block”, il nome dai k-way azzurri che indossavano, che avrebbero provocato le violenze.

Una quindicina i feriti, tra cui un giovane che ha perso la mano per lo scoppio di un petardo, un giornalista dell’Agi e diversi agenti. La manifestazione partita da Porta Pia in modo pacifico, con lo striscione “Ribaltiamo il governo Renzi. Cancelliamo il decreto Lupi e Jobs Act”, è stata oscurata dalla violenza esplosa nei pressi del ministero del Welfare.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico