Esteri

Rapite 100 studentesse in Nigeria

 Maiduguri. Cento studentesse delle medie sono state rapite da islamisti armati in un raid in una scuola femminile dello stato nord-orientale nigeriano del Borno.

Lo ha riferito la polizia. Il gruppo, pesantemente armato e giunto a bordo di numerosi veicoli, prima di fuggire ha saccheggiato diverse abitazioni dell’area circostante, prelevando soprattutto alimenti, e poi ha incendiato le case.

Gli assalitori sarebbero membri di Boko Haram, un gruppo fondamentalista radicale il cui nome significa “l’istruzione occidentale è proibita”. Il gruppo ha compiuto diversi attacchi alle scuole del nordest durante la guerriglia che ha ucciso migliaia di persone dal 2009.

Gli uomini armati sono arrivati “su tir e motociclette e si sono diretti verso la scuola”, dove hanno rapidamente avuto la meglio sui soldati schierati a sua protezione.

Emmanuel Sam, il responsabile dell’istruzione per la città di Chibok, ha aggiunto che i soldati erano stati dispiegati per fornire sicurezza extra prima degli esami annuali; gli uomini armati hanno “preso il sopravvento sui militari e portato via le ragazze”.

Abitanti della città, che hanno parlato a condizione di restare anonimi, hanno precisato che le ragazze sequestrate avrebbero dovuto sostenere questa settimana gli esami annuali per il diploma Waec, comune ai paesi africani anglofoni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico