Cesa

Scrutatori, il Pd abbraccia proposta M5S: “Sorteggio e scelta tra disoccupati”

 Cesa. I consiglieri comunali del Partito Democratico, rappresentanti in seno alla commissione elettorale del gruppo di opposizione “Progetto Democratico per Cesa”, Enzo Guida e Antimo Dell’Omo, hanno avanzato una proposta in merito alla scelta degli scrutatori in vista delle elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo.

Il 25 maggio si terranno le consultazioni e dunque si dovranno allestire i seggi elettorali. Nei giorni scorsi, il Movimento 5 Stelle, anche a livello locale, aveva chiesto di scegliere i componenti dei seggi elettorali tra i disoccupati.

L’opposizione ha espresso condivisione nei confronti di questa proposta, sottolineando che la commissione elettorale comunale “da tempo ha deciso di rimanere fermo il criterio del sorteggio quale metodo di scelta degli scrutatori, nonostante la normativa vigente attribuisce a tale organismo la nomina diretta degli stessi”.

“Oltre al metodo di scelta, la commissione elettorale ha aggiunto che non possono accedere al sorteggio coloro i quali hanno superato il 40esimo anno di età e coloro che già sono stati sorteggiati per due volte”. “Tale sistema – ricordano i rappresentanti dell’opposizione – aveva ed ha il pregio di favorire la individuazione di soggetti giovani – disoccupati, inoccupati o studenti – al fine di consentire di svolgere una esperienza importante ed al contempo di avere un piccolo introito”.

Per cui la minoranza condivide la proposta dei M5S “di scegliere tra i disoccupati gli scrutatori”, ma propone di “rimanere fermo il criterio del sorteggio così come sino ad ora attuato, aggiungendo quale ulteriore requisito che deve essere posseduto dal soggetto sorteggiato, quello di essere persona disoccupata, anche se non iscritta alle relative liste, di non avere posizioni Inail aperte e di non avere una partita Iva attiva”.

“Tali requisiti – concludono – dovranno essere attestati dai soggetti sorteggiati mediante una autocertificazione da produrre all’ufficio elettorale entro un tempo congruo dopo la notifica dell’avvenuta nomina, pena la decadenza dall’ufficio del seggio elettorale sia in caso di non possesso degli indicati requisiti sia nel caso di mancata produzione della dichiarazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico