Caserta

Unicef, concessa la cittadinanza onoraria a 200 bambini stranieri

 Caserta. Una festa dell’integrazione con tanti bambini stranieri che hanno ottenuto la cittadinanza onoraria italiana.

E’ stata una mattinata emozionante quella organizzata dal Comitato Provinciale Unicef Caserta, presieduto da Emilia Narciso, nella sala cinema della Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare, concessa dal comandante Veniero Santoro.

La giornata è stata aperta dall’orchestra dell’Istituto Comprensivo CImarosa di Aversa che ha suonato l’inno d’Italia con tutti gli spettatori che si sono alzati in piedi per cantarlo. Dopo il video che ha introdotto il tema centrale della giornata, la campagna dell’Unicef ‘Io come Tu’ il presentatore dell’evento, Giuseppe Perrotta, responsabile della comunicazione dell’Unicef Caserta, ha invitato sul palco i rappresentanti dei Comuni di Caserta (il sindaco Pio Del Gaudio), Aversa (l’assessore Guido Rossi), Santa Maria Capua Vetere (il prendente del consiglio comunale Dario Mattucci) e Maddaloni (l’assessore Cecilia D’Anna) che hanno consegnato nelle mani della presidente dell’Unicef Caserta Emilia Narciso le delibere approvate sul tema ‘Città a misura di bambino’ che sono state poi affidate al vice prefetto di Caserta Imma Fedele.

Poi il momento più toccante della cerimonia, con una quarantina di bambini stranieri che sono stati chiamati sul palo daMalikeDiaw dell’associazione per l’integrazione dei migranti ed hanno ricevuto la pergamena dallemani del sindaco di Caserta (oltre 200 le cittadinanze onorarie che sono state firmate). Poi si è andati avanti con lo spettacolo che ha visto esibirsi sul palco gli studenti dell’itisGiordani di Caserta (con performance di canto, ballo e teatrali) seguiti dal coro dell’istituto comprensivo Principe di Piemonte di Santa Maria Capua Vetere. Toccante l’intervento di Eustacchio, un ragazzo straniero che frequenta l’itis Giordani di Caserta che ha raccontato le proprie difficoltà ad integrarsi in una società che non accetta il ‘diverso’, mostrando la propria felicità però per l’aiuto ed il sostegno che ha ottenuto dai compagni di classe a superare i momenti di difficoltà.

La manifestazione è stata chiusa dallo spettacolo degli Scacco Matto intitolati ‘Le bolle dei migranti’ che ha affascinato gli oltre 400 spettatori presenti. In sala erano presenti anche l’assessore di Caserta Stefano Mariano, il consigliere comunale di Caserta Santonastaso, il comandante provinciale dei vigili del fuoco di Caserta Mario Falbo, una rappresentante del provveditore di Caserta Vincenzo Romano, una rappresentanza della Brigata Garibaldi di Caserta, Maurizio Affusodella Ska Football Club, Simona Pelliccia dell’Associazione Tu Noi ed il vicesindaco di Mondragone Anna Barbato alla quale è stata strappata la promessa dell’avvio dell’iter per la cittadinanza onoraria sul litorale dominio.

Le scuole che hanno partecipato alla manifestazione (Cimarosa di Aversa, Principe di Piemonte di Santa Matia Capua Vetere, Itis Giordani ed Alberghiero Ferraris di Caserta) hanno ricevuto una media dall’Ufficio scolastico regionale della Campania per il lavoro svolto insieme all’Unicef.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico