Casaluce

Spese telefoniche, Luongo: “Tim vuole 15mila euro, ci sono le prove”

 Casaluce. “Qualcuno avrebbe voluto che questa storia non venisse mai fuori, qualcun altro avrebbe voluto che finisse tutto in una bolla di sapone, ma le prove sono evidenti e per il bene dei cittadini non è possibile tacere”.

Così il candidato a sindaco per la lista ‘Vivi Casaluce’, Francesco Luongo, reduce dalla presentazione in piazza a cui hanno partecipato centinaia di persone, riaccende i riflettori sul consumo telefonico di oltre 15 mila euro effettuato dal sindaco uscente Nazzaro Pagano negli ultimi sei mesi.

Dopo la pubblicazione del manifesto pubblico con le la copia delle bollette non pagate alla Tim, qualcuno dei miei “oppositori aveva cercato di dire che c’era stato un errore, che quei consumi non erano veritieri. Ed invece – aggiunge Luongo – al Comune c’è una lettera in cui la Tim intima il pagamento dei 15mila euro”. Questo a dispetto delle rimostranze portate avanti dall’attuale gruppo di maggioranza che aveva “cercato di contestare la fattura, trovando però l’opposizione dell’aziende che chiede invece il pagamento”.

A questo punto, dopo un comportamento del genere che lede l’immagine di Casaluce e mostra la vera faccia del sindaco Uscente, che ha speso “soldi pubblici senza pensare al bene comune”, mi chiedo “come sia possibile che ci siano ancora persone disposte a candidarsi nella sua lista”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico