Casaluce

Luongo: “Incremento differenziata per un risparmio concreto in bolletta”

 Casaluce. Puntare sull’ambiente per dare ai cittadini un paese più vivibile, ma anche un abbassamento della tassa per lo smaltimento dei rifiuti. Una visione a 360 gradi della questione ambientale, che si diramerà su questi due binari.

Così Francesco Luongo, candidato a sindaco per la lista civica ‘Vivi Casaluce’ intende interpretare questo fondamentale punto del programma elettorale. “La tutela dell’ambiente rappresenta una priorità assoluta soprattutto in un territorio a rischio come quello di Casaluce”, dice Luongo che punta forte sul raggiungimento del 65% di raccolta differenziata (come previsto e imposto dal decreto legislativo 150/06).

“Il superamento di questa soglia consentirà risparmi considerevoli al Comune e quindi ai cittadini. Grazie a queste detrazioni – continua Luongo – potremo abbassare l’imposta per lo smaltimento dei rifiuti”.

Inoltre, sempre per venire incontro alle esigenze della popolazione, apporteremo modifiche al regolamento sulla tariffa dei rifiuti puntando ad una “ridefinizione della tassa, che si basi in egual misura tra metri quadrati dell’abitazione e numero di componenti del nucleo familiare”. Inoltre sarà applicato uno sconto sull’imposta per quei cittadini che avranno “dimostrato di aver conferito materiali da riciclare presso l’isola ecologica o per chi utilizzerà sistemi autonomi come le compostiere domestiche”. Per raggiungere questi livelli di raccolta differenziata sarà fondamentale “potenziare l’attuale sistema di nettezza urbana al fine di consentire la pulizia di piazze ed arterie cittadine”.

Questo potrà essere fatto anche grazie alle cooperative di lavoratori che Francesco Luongo ha in mente di far sorgere, ed a cui saranno affidati anche piccoli lavori di manutenzione del verde pubblico. Attenzione particolare verrà data anche all’agricoltura. In questo campo saranno effettuati dei monitoraggi delle falde acquifere e dei terreni per provvedere o alla loro messa in sicurezza o alla loro valorizzazione. Bisognerà assistere i coltivatori anche con opportuni servizi di smaltimento di materiali utilizzati per le coltivazioni (plastiche per serre, rifiuti non organici, etc.).

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico