Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Puc e coltivazione terreni, convegno con il vescovo Spinillo

 Casal di Principe. Il Movimento per il Riscatto promuove un convegno che si terrà sabato 5 aprile, alle ore 10, nella sala della parrocchia Maria SS. Preziosa di Casal di Principe, dal titolo “La legalità garantisce lo Sviluppo”.

La redazione del Puc per la difesa delle prime case di necessità. Coltivare i terreni per tutelare i produttori ed i consumatori, tra i temi del dibattito.

All’incontro interverranno monsignor Angelo Spinillo, vescovo della Diocesi di Aversa, l’architetto Enrico De Cristofaro, presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Caserta, Giuseppe Maccariello, presidente dell’Ordine degli Agronomi della Provincia di Caserta, l’avvocato Alessandro Diana, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere, e l’avvocato Francesco Martino, presidente del Movimento per il Riscatto.

“I cittadini di Casal di Principe e dei comuni limitrofi – affermano dal movimento – sono desiderosi di ascoltare le parole di conforto e di speranza del vescovo Spinillo circa la crisi di valori che sta vivendo una popolazione che si sente abbandonata dalle istituzioni e trova nella Chiesa una delle poche ancore di salvezza. Poiché i prossimi amministratori di Casal di Principe e dei comuni limitrofi avranno l’onere di approvare i Puc, il Movimento per il Riscatto ha ritenuto opportuno chiedere l’intervento del presidente dell’Ordine degli Architetti della provincia di Caserta, De Cristofaro, che spiegherà quali soluzioni si possono adottare per dare risposta ai cittadini preoccupati dalla minaccia delle demolizioni delle case di necessità costruite abusivamente solo perché la popolazione desiderava garantire un’abitazione ai propri nuclei familiari non avendo potuto usufruire di alloggi di edilizia economica popolare, a causa della mancanza degli strumenti urbanistici, frutto dell’inerzia dei pubblici amministratori che si sono avvicendati negli ultimi anni”.

“Il dottor Maccariello, presidente dell’Ordine degli Agronomi, – continuano dal movimento – illustrerà le problematiche attinenti la coltivazione dei terreni e la tutela della salute dei consumatori preoccupati dal battage pubblicitario negativo che si è riversato sulla provincia di Caserta e Napoli con il fenomeno della Terra dei Fuochi”.

L’avvocato Martino sottolinea l’esigenza dei cittadini di Casal di Principe e dei comuni limitrofi di “uscire dal tunnel della discriminazione di cui sono vittima da molti anni per colpa solo di alcuni singoli, seppure organizzati, i quali infangano il buon nome di un’intera popolazione che chiede solo di poter lavorare ed essere messa nelle condizioni economiche che consentano il pagamento delle tasse e dei tributi che fra l’altro sono eccessivamente elevati rispetto ai servizi forniti alla cittadinanza”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico