Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casapesenna, Don Manganiello ai cittadini: “Non abbiate paura di cambiare”

 Casapesenna. Grande successo per il convegno “Gesti di ordinaria Legalità”, tenutosi al centro sociale “Cangiano” di Casapesenna, nella serata di venerdì 11 aprile.

Evento organizzato dai Giovani di Forza Italia. Si è cominciato con la presentazione degli ospiti da parte del presidente dei giovani forzisti Marco Piccolo, a seguire hanno preso parola Pasqualina D’Aniello e Nicola Bamundo che, con grande convinzione, hanno espresso la loro voglia di “attuare una vera e propria rivoluzione dell’andazzo del territorio locale, per far sì che venga meno l’etichetta di camorristi che da anni ci attanaglia”.

L’europarlamentare Enzo Rivellini ha l’importanza del Parlamento Europeo e dei tanti aiuti che può offrire, dato che l’Europa negli ultimi tempi è vista lontano dalle esigenze della gente, invitando tutti presenti a porsi l’obiettivo di far sì che non si venga più etichettati come “Terra dei Fuochi” ma si ritorni ad essere considerati la popolazione di “Terra di Lavoro”, garantendo il suo impegno per una serie di azioni mirate a riportare l’agricoltura campana ai massimi livelli e mettendo in condizioni rosee gli agricoltori di produrre prodotti tipici campani di alta qualità.

A prendere parola anche il candidato sindaco di “Noi Casapesenna”, Antonio Garofalo, che ha spiegato il motivo della sua candidatura frutto di un volere di un gruppo di persone formato per la stragrande maggioranza da giovani, il cui obiettivo è quello di “lavorare sodo per Casapesenna per far sì che la cittadina respiri aria di cambiamento”. Garofalo ha invitato vivamente a non utilizzare il termine “legalità” come propaganda elettorale “perché questo termine – ha spiegato – deve essere onorato con gesti quotidiani”.

A chiudere il convegno don Aniello Manganiello, fondatore dell’associazione “Ultimi” e autore del libro “Gesù è più forte della camorra” che ha illustrato la sua incessante azione nel territorio di Scampia, invitando la cittadinanza a non aver paura di iniziare una nuova sfida se si vuole un cambio di rotta, e soprattutto se si ama la propria famiglia e la propria comunità.

A lavori conclusi, il presidente dei Giovani Fi, Piccolo, ha commentato: “L’illegalità non si combatte solo con interventi forti ed eclatanti, si combatte in modo efficace con gesti di ordinaria legalità che riescano a lasciare quotidianamente un messaggio nella vita reale di tutti i giorni. Gesti che riescano ad eliminare degli atteggiamenti che risultano quasi consolidati come l’unico modo per la risoluzione di qualsiasi situazione. A nome di tutti i giovani di Forza Italia locale ringrazio tutte le associazioni e i cittadini intervenuti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico