Carinaro

Elezioni, il Pd spaccato su Sglavo. Per i centristi ipotesi Comparone

 Carinaro. “Sposando” appieno l’atteggiamento sul piano nazionale del partito, il Pd di Carinaro è spaccato in vista delle elezioni amministrative del 25 e 26 maggio.

La candidatura a sindaco di Angelo Sglavo, storico esponente della sinistra carinarese e consigliere provinciale in carica, non trova, infatti, l’unanimità all’interno della sezione cittadina guidata dal segretario Biagio Masi, fratello del primo cittadino uscente Mario, non più candidabile dopo aver esaurito i due mandati consecutivi.

Tra i democratici, come riportato nei giorni scorsi, anche altri avrebbero aspirazioni ad indossare la fascia tricolore.Resta, quindi, il solo Giuseppe Barbato, assessore uscente, l’unico candidato sindaco ufficiale a circa venti giorni dalla presentazione delle liste.

Ma c’è anche un terzo incomodo nello scacchiere politico: i cosiddetti “centristi” che, almeno secondo i “rumors”, punterebbero ad una lista autonoma. Ed in tale ottica potrebbe prospettarsi la candidatura di Tommaso Comparone, detto “Massimo”, già sindaco di Carinaro negli anni ’90 e attuale consigliere di opposizione, che potrebbe raccogliere un sostegno trasversale di esponenti della maggioranza Masi e della minoranza. Staremo a vedere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico