Campania

Abolite le Province, nasce la Città Metropolitana di Napoli

 Napoli. La Camera dei Deputati ha approvato quest’oggi il disegno di legge sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni.

Dal 1 gennaio 2015, dunque, prenderà il vita la città metropolitana di Napoli insieme a quelle di Milano, Torino, Bari, Bologna, Firenze, Genova, Venezia e Reggio Calabria ed in aggiunta a Roma Capitale. Il sindaco della Città metropolitana di Napoli dovrà gestire 92 comuni e una popolazione di 3,3 milioni di abitanti. Confini, dunque, che si estendono fino a 70 chilometri rispetto al capoluogo.

“Siamo ad una svolta istituzionale storica con l’entrata in vigore della legge sulle città metropolitane, una riforma che incide sulla vita dei cittadini. Esclusa Roma Capitale, Napoli sarà la più grande città metropolitana”, ha commentato il sindaco di Napoli Luigi de Magistris lasciando l’Ufficio di presidenza dell’Associazione nazionale dei Comuni italiani (Anci). “Si è ragionato anche sulla riforma del Senato delle autonomie – ha proseguito il primo cittadino partenopeo – e apprezziamo il ruolo importante dato ai sindaci, poi ci sono degli aspetti su cui ragionare, come la forte differenziazione, non sempre giustificabile, tra le funzioni di Camera e Senato”.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico