Aversa

Spada femminile, argento di Sara Kowalczyk agli Under 14 di Pesaro

 Aversa. Vittoria sfiorata nella spada femminile, a Pesaro, alla seconda prova di Gran Prix Under 14, per la tredicenne aversanaSara Kowalczyk.

14/15 contro la torinese Rigazzi nella categoria “Ragazze” al termine di una performance davvero perfetta. E’ mancato solo l’ultimo guizzo per rendere completa la sua gara. Sara è partita subito alla grande con 6 vittorie nel girone e numero 1 del ranking. Poi, come un rullo compressore, vittorie sulla ternana Mancini 15/8, sulle romane Pizzini 15/9 ed Imperia 15/11, sulla bellunese Favaretto 15/13 e sulla ferrarese Rossatti 15/13 in semifinale.

Sara, classe 2001, è in forza alla Cs Nedo Nadi di Salerno. Frequenta la scuola media “De Curtis” di Aversa e gioca anche a pallavolo tra le fila della “Alp Volley Aversa”, militante nel campionato di serie c femminile. Nel 2012 aveva conquistato il primo posto, nella categoria bambine, al campionato italiano di spada femminile, e l’anno il terzo posto nella categoria giovanissime. Ora l’argento.

I suoi genitori sono di origini polacche. Sua madre, e anche maestra, è Ewa Borowa Kowalczyk (nella foto con la figlia) che vanta un curriculum di tutto rispetto. Tra il 1987 e il 1991 ha fatto parte della nazionale polacca, partecipando ai campionati del mondo. Poi l’ingresso nello staff di allenatori della nazionale italiana assoluta e giovanile di spada femminile tra il 2001 e il 2008. Nel 2006 e nel 2010 campionessa del mondo dei maestri di scherma a squadre e nel 2007 campionessa europea individuale della categoria master. In quest’ultime occasioni vestiva i colori azzurri. Vittorie anche nelle categorie a squadre: nel 2010 la coppa Italia, il campionato europeo categoria master.

 Numerosi i premi ricevuti, tra cui, nel 2007 il distintivo d’argento del Coni di Salerno e, nel 2009, il riconoscimento per meriti sportivi dell’Assessorato allo Sport di Aversa. Sempre nel 2009 ha portato la squadra di spada femminile del Club Scherma “Nedo Nadi” nella serie A1 e nel 2011-2012 ha vinto il campionato italiano master. Ha partecipato anche al progetto “scherma-scuola” promosso dall’Istituto comprensivo “De Curtis” di Aversa.

Un grande talento che, guardando i risultati finora conseguiti, sembra sia stato ereditato in pieno dalla figlia Sara Maria.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico