Aversa

Scuola, limitare studenti non residenti: Virgilio incontra i dirigenti

 Aversa. Arginare la presenza di studenti non aversani nelle scuole elementari e medie e ridisegnare le platee scolastiche (ossia le zone della città attribuite ad una determinata scuola) per fare in modo che non ci siano istituti con aule vuote ed altri con eccedenza di studenti.

Questi i due obiettivi della seduta della commissione consiliare istruzione, presieduta dal consigliere Domenico Palmieri, che ha fatto registrare la presenza dell’assessore al ramo e vicesindaco Nicla Virgilio, e dei dirigenti scolastici o loro delegati.

Presenti, infatti: Maria Rosaria Bocchino, Nicola Buonocore, Gennaro Caiazzo, Cecilia D’Amodio, Alfonso De Rosa (in rappresentanza di Olga Iorio), Chettina Ferrara, oltre ad altri due componenti della commissione, i consiglieri comunali Stefano di Grazia e Nico Nobis.

“Si è trattato – ha dichiarato in margine alla riunione la numero due della giunta Sagliocco, l’assessore Virgilio – di un’iniziativa proficua e necessaria per riportare ordine in un settore dove da tempo non si poneva mano. Abbiamo dato il via ad una sorta di coordinamento che servirà per meglio far funzionare l’intero meccanismo delle scuole di competenza comunale evitando, ad esempio, che ci siano istituti dove c’è eccedenza di aule, mentre in altri ci sia eccedenza di studenti. In questo senso i dirigenti scolastici forniranno al comune gli elenchi degli alunni delle classi quinte elementari e prime medie per verificare la compatibilità con le platee e le aule a disposizione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico