Aversa

Mensa, Della Valle: “Il sindaco doveva confrontarsi con la ditta”

 Aversa. “Dalle dichiarazioni del sindaco relativamente alla sospensione della refezione scolastica, si nota che c’è stata solo una proposta secca da parte sua. Ritengo la circostanza riduttiva. Se si voleva effettivamente risolvere il problema senza arrivare allo scontro si doveva evitare l’imposizione e aprire un tavolo di confronto con la ditta”.

Gino Della Valle, consigliere comunale ex Pdl, interviene anche lui sulla questione della mensa per sottolineare soprattutto il ritardo e l’errata modalità con le quali si è mossa, a suo avviso, l’amministrazione. “Praticamente tutti, dal sindaco ai dirigenti scolastici e a quella comunale, all’assessore – dice Della Valle – avevano capito che non si sarebbe riuscito a saldare la proroga con l’inizio della nuova gara e per tempo bisognava intervenire, anche per un eventuale affidamento-ponte ad altra ditta, invece si è provocato solo un danno secco alle famiglie che erano certe di terminare l’anno scolastico con la mensa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico