Aversa

Lavori stradali, architetti denunciano illegittimità dei bandi

 Aversa. “In riferimento al bando per i lavori di ampliamento della ztl e punti snodo del bike-sharing (piazza Cirillo, piazza Diana e piazza Crispi), sentiti il Consiglio Nazionale Architetti e il Consiglio Nazionale Infermieri, si evidenziano le seguenti anomalie con aspetti di illegittimità”.

E’ questo l’incipit di una nota tecnica che il segretario dell’Ordine degli Architetti di Caserta, Carlo Cardone, ha inviato al dirigente dell’Area lavori pubblici del Comune di Aversa, alla Stazione Unica Appaltante di Caserta e agli stessi ordini nazionali di architetti e ingegneri per evidenziare quelli che, a loro avviso, sarebbero delle illegittimità che potrebbero inficiare la gara che, lo ricordiamo, tocca anche via Roma, con tutta la querelle relativa alle toppe di asfalto volute dal sindaco Sagliocco per una momentanea messa in sicurezza in attesa dell’esecuzione dei lavori.

Una lettera, analoga, inoltre, è partita il giorno dopo anche per quanto riguarda i lavori di recupero della chiesa dello Spirito Santo che andrà ad ospitare la istituenda “Fondazione Cimarosa”. Motivazioni tecniche che, portano l’Ordine degli architetti a chiedere al dirigente “quali provvedimenti si intende mettere in essere per la corretta formulazione del bando, dando a tal uopo la propria disponibilità ad una concreta collaborazione”.

Insomma, bastone e carota da parte dei professionisti, ai quali giunge una risposta laconica del dirigente comunale. “Alla nota dell’Ordine degli Architetti risponderemo, così come hanno fatto loro, con una nota ufficiale. Nota che, ovviamente, come tecnico preferisco non rendere pubblica. Sarà, poi, il sindaco o l’assessore delegato al settore specifico a decidere se rispondere anche pubblicamente e in che modo”.

“Siamo certi – risponde l’assessore Elia Barbato, appositamente interpellato – della bontà dell’operato dell’ingegnere Diana, operato improntato al rispetto delle norme e degli ordini professionali, come dimostra la decisione della procura sammaritana sul caso piazza Crispi. Credo che si tratti di un’incomprensione che sarà superata dalla risposta di Diana. Fatto strano, però, che l’Ordine degli Architetti si stia così interessando alle attività del comune di Aversa che non credo meriti tanto interesse rispetto alla restante parte dei comuni della provincia. Credo si tratti di una strumentalizzazione politica che non fa parte delle attività degli ordini professionali”.

“No, – è l’immediata risposta del presidente dell’ordine degli architetti Enrico de Cristofaro (nella foto) – il nostro ordine ha inviato una nota a tutti i comuni per il rispetto del decreto ministeriale numero143 del 31 ottobre scorso e invitiamo a chi lo disattende a mettersi in regola”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico