Aversa

Della Valle critica il bilancio del sindaco Sagliocco

 Aversa. “Ancora pochi giorni ed il sindaco Sagliocco ci dirà che è stato lui a scoprire l’America”. Gino della Valle, ex consigliere Pdl, risponde al sindaco relativamente all’intervista rilasciata dallo stesso primo cittadino sul bilancio dei primi due anni di amministrazione.

“Capisco – continua l’ex assessore – l’irrefrenabile voglia di apparire di un sindaco che ha fatto poco o nulla fino ad oggi e, peggio ancora, non ha aggiunto nulla a quello che ha trovato in eredità dalla tanto vituperata precedente amministrazione. Capisco la volontà di celare a tutti i costi gli insuccessi degli ultimi due anni per la bocciatura di tutte le richieste dei finanziamenti presentate in Regione dall’amministrazione Sagliocco. Capisco le difficoltà di spiegare ai cittadini una posizione politica poco chiara, tanto che definirla da cerchiobottista appare un complimento nei confronti di coloro che hanno fatto parte della precedente amministrazione la quale era composta e retta dalle stesse persone che ora sostengono il sindaco. Non capisco perché eccedere, in questo groviglio di frottole e di dichiarazioni incomprensibili”.

Quando gli viene chiesto cosa intende con quest’ultima definizione, Della Valle risponde: “Mi riferisco, ovviamente, alle ultime esternazioni del sindaco sui lavori della ex chiesa dello Spirito Santo e l’autocelebrazione (del nulla) dei primi due anni di amministrazione. A differenza di quanto dichiarato dal Sindaco, il recupero della chiesa dello Spirito Santo è stato inserito dall’Amministrazione Ciaramella nei progetti finanziati con i Fondi Piu Europa sin dall’inizio. L’amministrazione in carica non ha recuperato un bel niente, ma ha solo trasferito alcune somme di danaro su questi lavori, prelevandole da quelle previste per il recupero di piazza Marconi (che giace ancora nel limbo) aumentando di conseguenza le parcelle del progettista che ha avuto la fortuna improvvisa ed insperata di veder lievitare il suo compenso”.

Ancora sull’intervento di Sagliocco l’ex esponente alleanzino dichiara: “Nella lunga intervista video di pochi giorni fa, ben 15 minuti, il sindaco, invece di spiegare ai cittadini i risultati della sua Amministrazione dei primi due anni di attività, si sofferma per ben 12 minuti sull’attività dei rappresentanti dell’opposizione ed, in particolare, sui ben noti fatti della Ctp. Segno evidente questo che in due anni poco o nulla è stato fatto per la città, infatti sono bastati solo tre minuti per spiegarlo, invece ha dedicato ben più tempo ai consiglieri di opposizione involontariamente confermando che questi stanno facendo egregiamente il loro ruolo. Sulla qualità dei lavori eseguiti, poi, a differenza delle dichiarazioni del sindaco, non posso pronunciarmi perché questa amministrazione non ha aperto ancora alcun cantiere. Certo che, se dobbiamo giudicare dalle toppe di asfalto di via Roma (e non solo in quella strada) o da alcuni progetti approvati in giunta, il giudizio non può che essere negativo. Se questa è la strategia per recuperare quel 20% che mancò in occasione della sua elezione a Sindaco o per altre candidature credo che si avvii verso un’altra delusione. Un primo banco di prova saranno le Europee dove non solo conterà il numero di consensi raccolti ad Aversa per il candidato da lui prescelto ma se questi sarà o meno eletto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico