Aversa

Bonificata area incolta privata tra piazza Giovanni XXIII e via Chianca

 Aversa. Sono stati completati i lavori di bonifica dell’area privata compresa tra piazza Giovanni XXIII e via Chianca. I proprietari dell’area in questione hanno comunicato ufficialmente al Sindaco di aver rispettato l’ordinanza.

Nel contempo, però, hanno segnalato la presenza di “diversi manufatti in lamiera chiusi a chieve e, in posizione sparsa, recinzioni provvisorie con reti metalliche. Sul lato di via Chianca, inoltre, è stato rilevato la realizzazione di un’area a parcheggio completamente asfaltata e recintata con cancellate in ferro, con ogni probabilità posta a servizio del fabbricato contiguo”.

La proprietà ha segnalato che “nessuna di queste opere sono da imputare come realizzate dalla proprietà, ovvero da essa autorizzate. Per questi motivi è stata sollecitata l’Amministrazione Comunale ad adottare ogni utile provvedimento atto ad accertare le responsabilità, con il ripristino dello stato di diritto.

“Lo scorso mese – ha detto il sindaco di Aversa, Giuseppe Sagliocco – abbiamo individuato dei lotti di terreno non ancora recintati e divenuti oggetto di abbandono incontrollato di rifiuti. Tali condizioni ci hanno indotto a proporre un provvedimento finalizzato ad ottenere la pulizia e la recinzione dell’area”.

Per tale motivo, il sindaco ha intimato il rispetto dell’ordinanza sindacale numero 205 del 29 luglio 2010, che prescrive che i proprietari dei suoli esistenti nel territorio comunale a qualsiasi uso destinati e confinanti con suolo pubblico e coloro che per patto contrattuale siano a qualunque titolo conduttori o fruenti degli stessi, incolti o coltivati, sono tenuti alla recinzione dei suoli medesimi ed alla rimozione dei rifiuti.

“E così la famiglia Stabile, proprietaria dell’area – spiega Sagliocco – ha proceduto alla bonifica dell’area che si estende per circa 40mila metri quadri. Adesso stiamo predisponendo anche tutte le azioni per accertare la presenza di questi manufatti segnalati dalla proprietà”.

Tutti i proprietari di aree non recintate, sono tenuti all’esecuzione dei lavori di bonifica con raccolta differenziata di tutte le tipologie di rifiuti abbandonati e trasporto ad impianti autorizzati e, nel contempo, ai lavori di recinzione dell’area.

Al termine delle operazioni, ad avvenuta rimozione del materiale, deve essere data comunicazione scritta al Comune, insieme a copia del formulario comprovante l’avvenuto smaltimento dei rifiuti e dei materiali, conformemente alla vigente normativa. In caso di inadempienza si procederà alla denuncia all’autorità giudiziaria.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico