Italia

Squinzi: “Da Tasi un’altra botta per gli imprenditori”

Giorgio SquinziRoma. Il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, appare scettico di fronte alle ipotesi circolate a proposito della Tasi.

“Ho visto i numeri oggi, sembra un’altra botta. Pare ancora una volta che si voglia aumentare il carico fiscale e recuperare risorse invece di ridurre i costi”, è infatti il commento di Squinzi durante la conferenza stampa di inaugurazione del Micam. Per il presidente di Confindustria, invece, si dovrebbe puntare maggiormente sulla “Spending review che Cottarelli ha avviato, spero che sia portata fino in fondo”.

Tra gli interventi urgenti che il Governo deve fare per rilanciare l’economia interna vi è, per Squinzi, anche la riforma del titolo V della Costituzione. Il presidente di Confindustria indica infatti come urgente “mettere mano alle riforme, istituzionali e amministrative” che permettano una ripresa della competitività delle imprese e tra queste indica come necessaria “la riforma del titolo V della Costituzione” per “eliminare centri di spesa che si stanno mangiando risorse”.

Squinzi dà comunque un’apertura di credito al premier Renzi: “Mi sembra che abbia potenza nel motore, auguriamoci che sia capace di scaricarla per terra” ha detto, sottolineando però che “sul lavoro è necessario un intervento forte e in tempi rapidi”.

La Tasi è l’imposta che finanzia i servizi indivisibili come il trasporto pubblico locale, l’anagrafe e l’illuminazione delle strade. Il decreto detto “Salva Roma”, approvato nei giorni scorsi dal governo, contiene anche l’ok all’addizionale dell’8 per mille della Tasi, che mira a creare una leva fiscale ai comuni per le detrazioni sulla prima casa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico