Italia

Renzi: “Mercoledì Job act, scuola e piano casa”

 Roma. “Fino a ieri ero anch’io un sindaco, ma ieri ho optato per la carica di premier”. Così il premier Matteo Renzi durante la sua visita in una scuola di Siracusa.

“È il momento più difficile da 30 anni per chi perde il posto di lavoro. Dobbiamo cercare di fare uno sforzo vero”, sottolinea, e poi risponde a una maestra, Simona, che ha raccontato di essere precaria da 15 anni. “Dal vostro lavoro ripartirà l’Italia”.

“La scuola è luogo di sogni”, dice rivolgendosi al pubblico di insegnanti e studenti, e poi un riferimento al film di Sorrentino vincitore del premio Oscar. Voi ragazzi, dice Renzi, “siete la grande bellezza dell’Italia”.

E ovviamente non rinuncia alla sua immagine di uomo in perenne corsa: “una volta a settimana ci sarà una tappa in una città italiana per affrontare i problemi reali per essere operativi”.

E detta la prima scadenza della giornata: “mercoledì prossimo farò a Roma una corposa conferenza stampa di lancio di alcuni provvedimenti molto importanti, perché siamo pronti”.

“Mercoledì presenterò il piano casa: non ce la facciamo venerdì, lo stiamo rivedendo. E presenteremo anche il Jobs act e le misure per la scuola, misure che mettiamo tutte insieme per non incatenare i sindaci, ma scatenarli”.

Poi si rivolge ai primi cittadini “Ci sono 2 miliardi di euro pronti per l’edilizia scolastica”. E aggiunge che bisogna “rilanciare l’efficientamento energetico della scuola perché si possa spendere meno in bollette”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico