Italia

Renzi: “1000 euro in piu’ all’anno a chi ne prende meno di 1500”

 Roma. Dalle riforme costituzionali al pagamento dei debiti della Pubblica Amministrazione fino al piano di edilizia scolastica e al cuneo fiscale.

Sono alcuni dei punti all’ordine del giorno del Consiglio dei ministri che si è tenuto oggi 12 marzo e che sono illustrati da Matteo Renzi in un’informativa in conferenza stampa.

Secondo Renzi, “chi guadagna meno di 1500 euro al mese, avrà 1000 euro netti in più all’anno in busta paga”. Il premier annuncia anche un piano per l’edilizia scolastica di 3,5 miliardi, la vendita all’asta di auto blu e altri tagli alla spesa che garantiranno la copertura di 10 miliardi del cuneo fiscale.

“Dal 1 maggio – aggiunge il capo del governo – faremo un’operazione sull’Irap che si finanzierà con l’aumento della tassazione sulle rendite dal 20 al 26% (2,6 miliardi). L’Irap si ridurrà del 10%”.

“Il contratto a termine durerà al massimo per tre anni e sarà applicabile senza causale per un massimo del 20% sul totale dei lavoratori”, aggiunge Renzi, sottolineando come la misura si prevista dal decreto legge.

Il taglio del cuneo fiscale sarà per 10 miliardi e “la copertura di questi 10 miliardi è totalmente fatta dal governo sulla base del risparmio di spesa, dei numeri macroeconomici generali che vi indicherò ma senza aumento della tassazione”.

La aliquota di tassazione sulle rendite finanziarie passerà dal 20 al 26%, fa sapere Renzi, cheannuncia il taglio del 10% dell’Irap.

“Abbiamo alimentato a 3,5 miliardi il plafond a cui attingere per comuni province per le scuole e chi vuole attingere lo farà con procedure semplificate. E l’unità di missione sarà attiva a Palazzo Chigi e lavorerà in collaborazione con il Miur”, sottolinea Renzi a proposito delle misure per l’ediliza scolastica.

Ancora, sblocco “immediato e totale dei debiti della Pubblica Amministrazione nei confronti delle imprese: 22 miliardi già pagati e 68 miliardi che pagheremo entro luglio” nel ddl approvato in Cdm che sarà poi seguito da un decreto.

Tra i provvedimenti per il taglio alla spesa anche la decisione di mettere all’asta online cento auto blu dal 26 marzo al 16 aprile.

Sulla riforma del Senato: “Oggi ho consegnato ai ministri un ddl costituzionale di riforma del Senato, che formalmente consegniamo a tutti i leader politici che stanno in Parlamento, di maggioranza e opposizione, ai soggetti sociali protagonisti e non formalizziamo in Parlamento, diamo 15 giorni di tempo a chi vuole darci informazioni migliorative e poi incardiniamo in Parlamento”.


You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico