Italia

Obama incontra il Papa e Napolitano, nel pomeriggio Renzi

 Roma. “Benvenuto signore Presidente, è meraviglioso incontrarla”. Queste le primissime parole che Papa Francesco e il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, si sono scambiati nel loro incontro in Vaticano.

 Un colloquio privato, alla presenza degli interpreti, durato circa 50 minuti. Poi Bergoglio si è congedato con una lunga e calorosa stretta di mano, sulla soglia della biblioteca pontificia, al termine dell’udienza. “Sua Santita, è probabilmente l’unica persona che deve subire più protocollo di me”, ha scherzato dopo la visita.

Poi Obama, arrivato a Roma nella serata di mercoledì, è andato al Quirinale per incontrare il presidente Giorgio Napolitano. Nel pomeriggio vedrà il premier Matteo Renzi. A fine giornata sarebbe previsto anche un tour al Colosseo in una Capitale blindata da imponenti misure di sicurezza perfino dal cielo, con divieto di sorvolo per gli aerei durante la visita.

In un’intervista al Corriere, Obama si è mostrato molto fiducioso nei confronti del governo italiano. “Credo che Stati Uniti ed Europa possano fare ancora di più, lavorando uniti, per migliorare le condizioni comuni di prosperità e di sicurezza. Confido nella presidenza italiana che inizierà in estate per raggiungere questi obiettivi”, ha detto, aggiungendo: “Credo davvero che Renzi riuscirà a rendere molto produttivo il periodo nel quale l’Italia avrà questa importante leadership”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico