Italia

Mediaset, processo disciplinare per giudice Esposito. Indagato il figlio

 Milano. Il giudice della Cassazione, Antonio Esposito, subirà un processo disciplinare al Csm. A chiederlo, secondo quanto si apprende, è stato ilpg della Cassazione, al termine dell’istruttoriaa seguito dell’intervista all’indomani della sentenza Mediaseta carico di Silvio Berlusconi.

Ilcaso Esposito, e quell’intervista al Mattino dal titolo “Berlusconi condannato perché sapeva, non perché non poteva non sapere”, era già finita al Csm, ma il 13 novembre il Plenum di Palazzo dei Marescialli aveva archiviato la praticaper il trasferimento d’ufficio aperta alla prima Commissione.

In quella sede vennero rilevati nella condotta del magistratoprofili di natura disciplinaree deontologicada valutare nella sedi competenti. Alcuni giorni dopo, infatti, il pg di Cassazione, cui assieme al ministro Guardasigilli, spetta l’azione disciplinare, aveva avviato l’istruttoria.

Intanto il figlio del giudice,Ferdinando Esposito pm di Milanoe nipote dell’ex procuratore generale della Cassazione Vitaliano, è indagato dalla Procura di Brescia dopo la testimonianza di un avvocato che sostiene di avergli fatto favori e prestato dei soldi per pagare l’affitto, restituiti solo in parte.

“Sono provato ma sereno. Mi sono sempre comportato correttamente e credo verrà provata la mia estraneità sia a livello disciplinare sia penale”.

Sono le parole di Ferdinando Esposito che questa mattina in Procura ha ripetuto più volte diritenersi estraneo ai fatti contestatie di attendere serenamente gli esiti delle indagini dichiarando, ovviamente, la sua “fiducia nella giustizia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico