Italia

Camera, scintille tra la Boldrini e Giachetti

 Roma. Altra seduta “accesa” alla Camera tra la presidente Laura Boldrini e alcuni deputati. La bagarre è scoppiata dopo le parole della presidente Boldrini in risposta ad un intervento del suo vice, il renziano Roberto Giachetti.

“Non volevo impedire il dibattito ma solo porre una questione di correttezza, chiedendo di esporsi a chi vuole intervenire. Ma comprendo anche che qui, evidentemente, la correttezza non è molto di moda…”.

La questione muove dall’intervento del Pd Roberto Giachetti che, in sostanza, invita a non strozzare il dibattito sulla delicatissima questione della legge elettorale, ricordando che “non possiamo andare troppo oltre il Regolamento, per cui non possiamo chiudere gli interventi fino a quando non si arriva al voto. Visto che si accusa la maggioranza di soffocare il dibattito…”.

La chiosa della presidente della Camera ha fatto scoppiare la bagarre in aula, con i deputati M5s in prima fila nel contestare la Boldrini, e le repliche dai banchi di Sel in difesa della correttezza dell’operato della presidente della Camera.

A suscitare un altro boato, è Andrea Colletti, quando si rivolge alla presidente della Camera Boldrini dicendole “sia seria”. “Se vuole le cedo, ancora una volta, il mio Regolamento così potrà leggerlo”, aggiunge. E qui è la Boldrini a replicare con sarcasmo: “Che simpatico…”

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico