Home

Vasco licenzia Solieri, nuovo tour senza lo storico chitarrista

 Una “macchia” che, probabilmente, non si era mai rimossa, nemmeno dopo decenni di amicizia e sodalizio artistico tra Vasco Rossi e Maurizio Solieri.

Era la primavera del 2012 quando i due si beccarono a distanza sui mass media. Poi un altro tour insieme e tutto sembrava essere tornato alla normalità. Oggi, invece, sull’amicizia non è dato saperlo ma sul piano musicale è tutto finito. Il rocker di Zocca, infatti, ha scaricato il suo storico chitarrista e co-autore di diversi successi. Solieri non parteciperà al prossimo tour del Blasco.

Il post di Elmi. Ad annunciarlo Guido Elmi, produttore di Vasco, in un post sul profilo del cantante emiliano, intitolato “Cambiamenti”, come il nuovo singolo. Una scelta, almeno ufficialmente, di natura prettamente artistica: “La decisione di aggiornare la formazione della band che accompagnerà Vasco Rossi nei sette concerti evento dell’estate 2014 – scrive Elmi nel post – è stimolata dalla ‘urgenza artistica’ di ottenere rinnovati arrangiamenti con sonorità più heavy riff-oriented”. Manco se Solieri finora avesse suonato la mazurka, avranno sicuramente pensato molti.

I nuovi arrivi. Il suo posto nella band sarà preso da Vince Pastano, proveniente dal gruppo di Luca Carboni e già collaboratore di Tiziano Ferro e Cesare Cremonini. Altra new entry è il batterista Will Hunt (Evanescence e Black Label Society di Zakk Wylde). Confermati Stef Burns alla chitarra, Claudio Golinelli al basso, Alberto Rocchetti alle tastiere, Frank Nemola alla programmazione, cori, tastiere e tromba, Andrea Innesto ai fiati e Clara Moroni ai cori.

I commenti. Migliaia i commenti pro e contro la scelta di Vasco. “Quando presentavi la tua band, dicevi che erano i migliori al mondo….e i migliori al mondo non si cambiano…”, lo rimprovera un fan. “Le tue scelte non si discutono, si amano e basta”, dice un altro. “Solieri antipatico, Solieri simpatico… resta il fatto che è un grande musicista e mancherà”. C’è chi lo assolve: “Ben vengano le aperture verso nuove scelte stilistiche e musicali e un benvenuto alla nuova band”. Critiche anche sulla sostituzione del batterista Matt Laug, ex Alice Cooper e Slash, che faceva parte della band dal 2007.

Il botta e risposta. Era il 12 giugno del 2012, in quel periodo Vasco si faceva spesso notare per le critiche, spesso pesanti, rifilate ai suoi colleghi (Ligabue, Baglioni e molti altri) tramite il suo profilo Facebook. Solieri, in un’intervista, dichiarò: “Ci conosciamo dal 1977, ma ultimamente è incazzato col mondo: forse sta male”, aggiungendo di aver ormai con Vasco “rapporti solo professionali” non aveva più un vero rapporto umano con lui. Il cantante la prese malissimo e replicò con un lungo post al vetriolo: “Dici che ultimamente sembra sia incazzato con il mondo? Forse non sto bene? Ma vai a farti fottere anche te insieme a tutti gli altri. Io incazzato lo sono stato sempre! Col mondo, con me e anche con te! E non sono mai stato bene. Io sto male! Mi meraviglio che non tu l’abbia mai capito. Ma tu ascoltavi solo la tua chitarra e anche oggi in ogni intervista dimentichi che hai potuto esprimere il tuo talento solo grazie a me”.

Poi la critica professionale: “Non sei cresciuto…non ti sei evoluto … non ti sei mai perfezionato e sei rimasto nel tuo mondo di assoli molto spettacolari ma poco precisi”. E poi “sei sempre stato un fuoriclasse ma non sei diventato un professionista. Tu suoni solo come vuoi o puoi tu. Infatti non hai mai suonato con nessuno altro. Solo con me”. E ancora: “Eravate tutti sostituibili anche se per me eravate i migliori. L’unico insostituibile ero io. Ad ogni tour dell’ultimo decennio mi sono chiesto: ‘Lo lasciamo a casa? A noi serve un chitarrista ritmico non un altro solista rimasto negli anni ottanta’. Poi alla fine per affetto per la storia per i fans decidevamo ogni anno di prenderti. Questa è la verità caro Solieri”. Parole, all’epoca, che scossero molti fan affezionati al chitarrista.

Solieri lancia nuovo progetto. Intanto, sul suo profilo facebook, dove sono giunti centinaia di messaggi di “solidarietà”, Solieri non ha voluto commentare il licenziamento, anzi ha rilanciato: “Ragazzi, auguratemi un po’ di fortuna per il mio nuovo progetto ‘Solierigang’ in uscita il 18 marzo, ho voglia di fare dei bei concerti! Ciaoooo!”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico