Home

Oasis, Liam Gallagher: “Non comprate ristampa di Definitely Maybe”

Liam GallagherC’è un’ironia davvero beffarda nel destino di Liam Gallagher. Dopo aver cantato e suonato per anni il successo degli Oasis “Don’t Look Back In Anger” (letteralmente “Non guardare con rabbia al passato”) …

… è infatti proprio l’ex componente della band britannica a ripudiare e rinnegare l’operazione di rinascita del passato degli Oasis. Neanche il tempo di annunciare la ristampa dei primi tre dischi della band infatti e subito Liam, che insieme al fratello Noel è stato il protagonista dell’ascesa del gruppo di Manchester, si dissocia dall’iniziativa, invitando anche i propri fan (con un tweet) a non comprare la ristampa, che uscirà il 20 maggio, dell’album Definitely Maybe. Si tratta della terza riedizione dopo il box set omonimo con cinque dischi uscito nel ’96 e dopo ildvd celebrativo con tanto di documentario realizzato in occasione dal decennale nel 2004.

Nel suo messaggio ai fan, Liam è perentorio ed esplicito: “Come puoi rimasterizzare qualcosa che è già stato masterizzato? Non compratelo. Lasciate perdere. LG”. Parole che quasi valgono come una risposta alle dichiarazioni di Noel, che qualche giorno fa aveva detto al Daily Mail di voler rifiutare di tornare a suonare col fratello, anche in vista dell’anniversario e nonostante l’offerta, pare, di 6 milioni di sterline. La querelle familiare, dunque, continua con Liam che intanto ha anche messo fine al rapporto dei suoi Beady Eye con Scott Rodger, loro (ex) manager, il quale in un comunicato ha fatto capire che il loro percorso, dopo l’ultimo album era finito e che ora i Beady Eye erano pronti a camminare sulle proprie gambe.

Intanto, Noel Gallagher sta registrando un album nel sound e nello spirito molto simile proprioal disco di debutto degli Oasis, Definitely Maybe (1994), almeno stando alle parole del collaboratore dell’artista Mark Coyle. Quest’ultimo, che è stato anche co-produttore dell’album d’esordio della band di Manchester, il disco che proiettato i fratelli Gallagher sul palcoscenico della musica internazionale, ha seguito le sessioni di registrazioni di Noel a New York: “Il suo nuovo album è assolutamente grandioso – ha spiegato Coyle a NME – per molti aspetti ricordo lo spirito di Definitely Maybe ed è veramente entusiasmante. Questo ragazzo viene da un altro pianeta ed anche i fan non riusciranno a credere quanto è incredibile”.

Ed ora cresce a dismisura l’attesa per poter ascoltare il nuovo lavoro dell’ex Oasis. Coyle, amico di Noel sin dai primi anni ’90, rivela che per il nuovo disco il chitarrista ha buttato giù quasi 60 canzoni: “Diciamo che non ha dovuto soffrire troppo per completare l’album, anzi forse in questo momento ha il problema opposto, quello di tagliare via un po’ di materiale. Questo nuovo disco sarà sismico. E’ così esplosivo che il giorno in cui uscirà la Virgin Trains non sarà in grado di far fronte a tutte le persone che cercheranno di sfuggire dal caos”.

Per alcune ore nella giornata di ieri i fan degli Oasis hanno ripreso a sperare nella reunion. Il gruppo infatti aveva annunciato una grande novità che però non si è rivelata così grande visto che l’annuncio era relativo alla ripubblicazione in versione rimasterizzata dei primi tre album della band, arricchiti con materiale esclusivo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico