Home

“Indagine su un sentimento”: il nuovo disco dei fratelli Zampaglione

Tiromancino I Tiromancino hanno ripreso a fare musica e sono tornati con un album dal titolo esemplare, “Indagine su un sentimento”.

Intervistati dai microfoni di Radio Italia, i fratelli Zampaglione hanno ribadito la loro necessità di fare musica, non solo per se stessi, ma anche e soprattutto per la voglia di lasciare agli altri, ai propri fans o a chiunque ascolti le proprie note un messaggio importante.

Questa volta si tratta di un principio di autoanalisi che, ognuno, almeno ogni tanto dovrebbe farsi: “Il nuovo Disco è un’analisi o autoanalisi importantissima che chiunque dovrebbe fare. Fermarsi e guardare in faccia i propri sentimenti per capire quello che si vuole davvero è fondamentale. I sentimenti vanno protetti, se non lo facciamo noi in prima persona non lo fa nessuno”. Federico ha descritto “Indagine su un sentimento”, il nuovo disco registrato a Roma, come un disco-film ricco di immagini metaforiche:“Il nostro cuore deve essere continuamente indagato per capire dove ci sta portando, per non diventare barchette sperdute nella tempesta. Il cuore è il nostro padrone, non ci sono parole che tengano, per questo in copertina del disco c’è un grande cuore che brucia”.Che ci sia una leggera sfumatura personale nel disco, con un eco al rapporto con Claudia Gerini, è presto confermato anche dallo stesso autore che dice: “Parto sempre dal personale perché solo se vivi le cose in prima persona sei credibile nelle canzoni”.

Un album che vede la reunion nel mondo musicale dei due fratelli, fino ad ora impegnati su altri orizzonti, soprattutto quello della regia di film horror comeShadoweTulpa. “Strano come in Italia io sia visto soprattutto come un cantante romantico mentre all’estero mi vedano come regista horror e si stupiscono quando vengono a scoprire che comunque sono stato prima un cantautore”, racconta ancora Federico. Un ritorno al primo amore che i fratelli Zampaglione hanno potuto fare, nel modo più veloce possibile, grazie alla rete internet: “Internet ha cambiato il rapporto con la gente e il legame tra i musicisti, che oggi si connettono e si tengono in contatto molto più facilmente di una volta; però bisogna stare attenti a non diventare dipendenti”.

Francesco, il fratello di Federico rientrato nella band, ha parlato dell’attenzione che i Tiromancino hanno sempre dedicato all’immagine e ai videoclip delle loro canzoni mentre Federico ha descritto il concetto attorno cui è nato il singolo “Liberi”, spiegando che “la libertà è irrinunciabile perché aiuta a rimanere sempre curiosi riguardo al mondo e a tenere viva l’energia della coppia”. Secondo Federico, scrivere canzoni è una buonissima terapia che gli è servita anche per superare le difficoltà della vita: “Quando eravamo in studio di registrazione nei periodi bui, anche quando abbiamo perso nostra madre dopo una lunga malattia, cercavamo sempre di lasciare fuori le negatività e portare dentro solo le cose positive e il futuro che lei non avrebbe visto”.

Una negatività che è stata però la chiave di volta, la fonte di ispirazione per “Nessuna razionalità”, la canzone in cui è vivo il ricordo di Franco Califano: “In realtà parla di un amore tra un uomo e una donna. Quando l’ho scritta Franco era morto da poco e per me era stata una bruttissima batosta, mi mancava moltissimo, noi ci vedevamo molto spesso. Ero in una casa sul lago di Trevignano, un luogo splendido, dall’atmosfera malinconica tipica dei laghi. Un giorno mi sono seduto in riva al lago con la chitarra e mi è uscita la canzone. Poi, riascoltandola, mi sono reso conto che nel pezzo c’erano passaggi tipici degli anni Sessanta che non appartengono proprio al mio modo di fare musica. Quindi ho pensato che il maestro avesse voluto suggerirmi gli accordi da un’altra dimensione. Lo so è una cosa assurda ma io sono rimasto molto suggestionato”.

Un progetto musicale che però non ha ancora un futuro ben definito. A chi chiede del tour, Federico Zampaglione infatti risponde: “Non abbiamo la minima idea di dove andremo. Sarà un tour divertente perché riproporremo tutto il vecchio materiale più, ovviamente, il disco nuovo. Inizieremo le prove fra una decina di giorni con una band già rodata perché avevamo già tenuto qualche data negli ultimi mesi ma non chiedeteci di più”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico