Caserta

Spaccio davanti al Monumento ai Caduti: preso pusher ucraino

 Caserta. Gli agenti della squadra volante della Questura, diretti dal vicequestore Riccardo Di Vittorio, hanno tratto in arresto un 23enne ucraino per detenzione e spaccio di droga, sequestrando 91 grammi di hashish divisi in un panetto e otto bastoncini, oltre a 1,67 grammi di eroina, già confezionata in due capsule.

Intorno alle 2 della scorsa notte, a Caserta, in via Unità italiana, all’altezza del monumeto ai Caduti, i poliziotti controllavano la zona, spesso frequentata, nei weekend, da giovani dediti allo spaccio o all’acquisto di sostanze stupefacenti.

Ad un certo punto, gli agenti notavano un ragazzo che, alla loro vista, con mossa repentina cercava di eludere il controllo, spostandosi in un’area che dà accesso al parcheggio interrato, non visibile dalla strada, per cui procedevano immediatamente al suo fermo per sottoporlo a controllo.

Il giovane cercava di disfarsi di qualcosa gettandola a terra. Raccolto il plico, si scopriva che era un panetto di hashish, avvolto da pellicola trasparente di tipo cellophane alimentare. Si procedeva ad immediata perquisizione personale, a seguito della quale si rinveniva, occultato nella scarpa sinistra, un ulteriore involucro contenente altra sostanza stupefacente, ovvero 7 bastoncini di hashish già porzionati e pronti al rapido smercio. Inoltre, nello zainetto di proprietà del giovane, c’era un ulteriore bastoncino di hashish, confezionato singolarmente in una carta cellophane, ed ancora due capsule trasparenti chiuse da un coperchio a pressione di eroina, oltre a denaro in banconote di taglio vario, con prevalenza di tagli piccoli e di monete, per la somma complessiva di circa 300 euro.

Il ragazzo veniva identificato in Serhy Puhachov, 23 anni, di Cernovzi (Ucraina), residente a San Nicola la Strada, e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico