Casaluce

Il caso del cane “Angel”, Ferrara: “Non siamo un popolo insensibile”

 Casaluce. Il “Coraggio di Briciola” è un’associazione di donne “no profit” che opera aCasaluce con lo scopo di prevenire e contrastare ogni forma di violenza controle donne sia in ambito familiare che sociale e contro gli animali.

Il progettoassociativo si fonda sulla convinzione che la donna, anche se maltrattata e insituazione di disagio, abbia dentro di sé la capacità di progettare il futuro ele risorse per uscire dalla violenza, riappropriandosi della propria identità eriprendendo in mano la propria vita. Questo percorso è lungo e difficile:affrontato insieme ad altre donne può diventare più facile.

L’altro scopodell’associazione è la difesa dei diritti degli animali: educare, formare,sensibilizzare, indirizzare l’interesse crescente verso la zoofilia, creando unsenso di responsabilità che porti ad eliminare gli abbandoni, i maltrattamentie le violenze che spesso vengono compiute nei confronti degli animali.Noi facciamo attività sul territorio senza sbandierarlo ai quattro venti. Subito dopo la formazione, che si è tenuta ogni venerdì presso la sede comunalee che si concluderà venerdì, avvieremo lo sportello “Noi voci di donne”. Un gruppo delle nostre volontarie si occupa di randagismo e di diadozioni dei piccoli trovatelli.

Solo oggi abbiamo chiesto l’intervento dell’Aslper un problema al cane “Nerone”, che si trova a Casaluce,il quale presentava una piccola cistite. Verrà curato dalle nostre volontarie ogni giorno. Ora veniamo al caso del cane precipitato pochi giorni fa da una palazzina. Episodio che vede alcuni approfittare della disgrazia di un povero cane per offendere il nostro popolo. Sul territorio di Casaluce vivono (attive) associazioni che si occupanodella difesa della vita, associazioni religiose e socio-culturali-ambientali alivello nazionale.

Proprio per dare una voce al popolo e dare al popolo una identità pulita e civile (anche a livello nazionale) ci sono associazioni chevivono da anni le problematiche del paese e che, a poco a poco, cercano di dare aCasaluce una sobria vivibilità con l’aiuto costante dell’amministrazionecomunale. Una di queste associazioni (tramite una propria seria delegata, supportatada validi soci) è attiva a Casaluce da circa un anno. Questa si occupa di monitorare ilterritorio riguardo i randagi, con appunto grande riscontrodell’amministrazione comunale e delle forze dell’ordine. Essa si è attivata con ilComune e il 6 luglio scorso, insieme, hanno organizzato una manifestazione perla microchippazione dei cani, ed in meno di due ore sonostati microchippati più di 50 cani accompagnati dall’uomo ‘amico del cane’ dispontanea volontà. Se questa non è sensibilità!

Il 18 febbraio 2014, purtroppo intorno alle 19, una disgrazia ha colpitoil paese. “Angel”, questo il nome che hanno dato al piccolo cucciolo volato dalsesto piano di un palazzo quella sera. Più di 300 persone sono accorse sul luogo, compreso il primo cittadino, ancora dispiaciuto dell’accaduto. Quest’ultimo siè preoccupato che avvenissero le giuste indagini e tutt’ora è in atto unaprocedura sul caso.

Chi vive davvero Casaluce è cosciente di tutto ciò, e non è vero che lepersone ‘s’ammorn e famm’. Nel mio paese si dice: “Se si è in quattro a tavola ci sipuò stare anche in cinque. Nel mio paese non manca l’affetto, non manca l’amore, nonmanca la sensibilità e la solidarietà.

Nel mio paese non si vedono animali mortiin strada, perché c’è chi si occupa di raccoglierli e di dargli una vitamigliore, nell’attesa che qualcuno possa adottarli. Io sono casalucese e ilmio paese non vive nell’ignoranza, il mio paese non ignora, il mio paese vivemattone per mattone ciò che succede nelle strade e nelle case, è solidale ilmio paese!

Perché dico questo? Perché il mio paese è stato accusato di avereun popolo di ignoranti privi di sensibilità. E ciò perchè non hanno partecipato aduna fiaccolata per Angel. Sapete perchè? Perchè hanno organizzato unamanifestazione senza coinvolgere il Comune e le associazioni presenti sulterritorio. Chi è il vero casalucese?

La presidente de “Il Coraggio di Briciola”, Sonia Ferrara

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico