Carinaro

Elezioni, Rachele Barbato: “Giuseppe persona dinamica e determinata”

 Carinaro. Nel corso della prima conferenza stampa di Giuseppe Barbato, tenutasi presso il bar “Caffè Trieste”, ha preso parola anche Rachele Barbato, una delle “quote rosa” della lista alla cui guida si presenterà l’attuale assessore alle politiche sociali del Comune di Carinaro in occasione delle amministrative del 25 e 26 maggio prossimi.

Una donna già nota nell’ambito politico per aver ricoperto la carica di assessore alla pubblica istruzione dal 1995 fino al 2000, usufruendo più delle orecchie che della bocca e mettendo in pratica quei miglioramenti richiesti in ambito scolastico che solo una professoressa, nel suo caso di matematica e fisica, può garantire. Quando le chiedono cosa l’abbia spinta a scendere in campo al fianco di Giuseppe Barbato, Rachele ha la risposta pronta: “Indubbiamente il suo dinamismo nell’affrontare qualsiasi problematica , la sua schiettezza nel dire le cose e, soprattutto, la sua determinazione nel portare a compimento ciò che si propone di fare unita alla costanza di esserci sempre e seguire passo dopo passo l’evolversi degli eventi di cui fa parte. Per la maggior parte dei carinaresi, Giuseppe Barbato è stato ed è un punto di riferimento, è la ‘voce’ delle persone che hanno bisogno ed è una persona che pondera i suoi ‘S쒔.

Le donne attive in politica stanno a testimoniare quanto si tenda a completare quel discorso di eguaglianza sociale che tanto ha influenzato la storia. Parità di genere, pari opportunità; cosa possono dare le donne ad una realtà come quella di Carinaro? La risposta della Barbato è diplomatica: “La realtà di Carinaro non si isola rispetto alle altre realtà. Come tante è attanagliata da molti problemi e penso che questi possano essere risolti, o almeno alleviati, con un impegno costante, senza demordere e con un altruismo incondizionato. Per fare bene dobbiamo lasciare da parte individualismi e raggiungere gli obiettivi della e per la comunità; scendere con umiltà tra la gente . Non voglio velarmi di buonismo, ho anche la vista di un falco e riconoscere le ‘volpi’!”.

Prediligere un lavoro di squadra quanto è importante in una realtà locale? Il confronto tra il pensiero femminile e quello maschile può portare al progresso? “Il lavoro di squadra è fondamentale. – dice la professoressa – ognuno nel suo ruolo deve dare il meglio. È importante fare il “gol ” per la vittoria ma gli assist sono fondamentali!”.

Il passato è bagaglio da portare sempre con sè per guardare meglio al futuro: “La sottoscritta – afferma Rachele – ha avuto esperienza in politica in età giovanissima, ammetto di aver compreso in larga linea il funzionamento della macchina comunale. A differenza della volta scorsa oggi mi presento con un bagaglio di esperienze di vita , che mi hanno formato e fatto crescere. Oggi ho raggiunto una maturità e riesco a vedere sotto un’altra ottica il bisogno disperato di una mamma per la realizzazione del proprio figlio perché all’epoca figlia e oggi mamma. Anche la mia professione (prof di matematica e fisica ndr), mi aiuta tanto, ho un contatto diretto con i ragazzi e mediante loro guardo l’altra faccia della medaglia”.

Sostegno, partecipazione, informazione e la rappresentazione. Criteri di basi per una politica più vicina ai cittadini? “Per essere più vicini ai cittadino, – afferma la candidata – ritengo che bisogna farli partecipi, saper ascoltare. Sarà arduo ma fattibile”. In via conclusiva, perchè dare fiducia alla lista di Barbato? “Perchè nella lista di Peppe ci sono degli ingredienti nuovi: la componente giovanile e l’innovazione. Noi al passo con i tempi!”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico