Pozzuoli - Monte di Procida

“Fine pena mai”, presentazione al carcere femminile di Pozzuoli

 Napoli. Giovedì 13 marzo, alle 9.30, nella casa circondariale femminile di Pozzuoli, sarà presentato il libro “Fine pena mai” di Tina Cioffo, Alessandra Tommasino e Francesco Diana, con prefazione del giudice Ferdinando Imposimato, edizioni “la Meridiana”.

All’iniziativa, organizzata dal presidio di Libera Campi Flegrei, dedicato a Daniele Del Core, vittima innocente della criminalità, parteciperà una delegazione di studenti dell’Isis “Tassinari”. Non si tratta, infatti, di un semplice libro, ma di una rassegna di sentimenti, emozioni, studi, amicizie ed anche crimini; una raccolta di lettere scritte da detenuti quasi tutti ergastolani e rivolte ai giovani.

Il presidio di Libera, nella totale condivisione dell’idea degli autori, secondo i quali non è possibile educare alla legalità se non si stabilisce un ponte con chi sta in carcere, nella consapevolezza di dover minare le mafie dal proprio interno, propone un confronto tra il mondo carcerario, le istituzioni, la chiesa e gli studenti. Il dibattito vedrà coinvolti, oltre agli autori, il magistrato della Dda di Napoli Cesare Sirignano, Bruno Vallefuoco e Carmen Del Core, rispettivamente referente per la memoria nazionale e territoriale di Libera.

Dopo i saluti della direttrice della casa circondariale Stella Scialpi, don Fernando Carannante, vicario episcopale della Carità e del dirigente scolastico Dario Sessa, la testimonianza di una detenuta impegnata nella Cooperativa Lazarrelle. A cura dell’Associazione Artemide la lettura di alcune lettere tratte dal libro.

Le conclusioni saranno di monsignor Gennaro Pascarella, vescovo di Pozzuoli). A fineincontro sarà offertoil caffè dalla Cooperativa Lazzarelle, prodotto all’interno del casa circondariale dall’impresa sociale che nasce dalla convinzione che il carcere non debba essere un luogo oscuro e dimenticato, e dall’idea, coraggiosa e un po’ incosciente, che è sempre possibile, anche nelle condizioni più difficili, che le donne siano protagoniste del loro cambiamento.

Un progetto, quello di “Fine pena mai”,partito da San Cipriano d’Aversa, dove ha sede l’associazione “FormAzione Viaggio”, che si occupa di formazione in tema di responsabilità ed economia sociale. Un territorio, quello di San Cipriano, insieme a Casal di Principe e Casapesenna, anch’esso alla ricerca di quella libertà fino ad oggi privata dallo strapotere delle organizzazioni criminali.

Gli autori.

Alessandra Tommasinoè ingegnere ambientale e giornalista, presidente della cooperativa “Carla Laudante”. Collabora con “Il Mattino” dal 2002. Per il “Comitato Don Peppe Diana” e “Libera” è impegnata su progetti di tutela ambientale, beni confiscati alla camorra, memoria delle vittime innocenti delle mafie. Nel 2010 ha vinto il “Premio Fortapasc”.

Tina Cioffo, laureata in Filosofia, è giornalista pubblicista e collabora dal 2005 con “Il Mattino”. Da anni è impegnata per il riscatto sociale, promuovendo corsi di giornalismo nelle scuole della provincia di Caserta. Nel 2010 ha vinto il “Premio Fortapasc” conferitole da Legambiente ed è socia fondatrice del “Comitato Don Peppe Diana”.

Francesco Diana è docente e psicologo esperto in Psicologia scolastica e Psicologia penitenziaria, presidente dell’associazione “FormAzione Viaggio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico