Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Filiera dei rifiuti organici, confronto al teatro Jovinelli

 Caiazzo. Un confronto tra tecnici, rappresentanti istituzionali ed esperti della materia ambientale, un convegno sulla filiera dei rifiuti organici intesa come sfida per la valorizzazione di un ambiente sostenibile e per la riduzione dei costi.

E’ tutto pronto al teatro Jovinelli di Caiazzo per ospitare l’incontro del prossimo 4 aprile promosso da un’associazione culturale e ideato da Arianna Ponsillo, consigliere comunale.

“Un evento costruttivo e sano per rispondere eventualmente alle perplessità dei cittadini”, chiarisce l’assessore provinciale e vicesindaco Stefano Giaquinto”.

Si parlerà infatti del compostaggio a secco e di un impianto recentemente brevettato per questo tipo di smaltimento (e che gli amministratori non intendono e non possono, per precise ragioni, realizzare a Caiazzo), una tecnologia che permette la trasformazione in humus (fertilizzante per l’agricoltura) del rifiuto organico e che potrebbe rivelarsi una fonte di guadagno per le comunità locali e quindi per tutti i cittadini.

Hanno assicurato la presenza, tra gli altri, i sindaci di Caiazzo, Tommaso Sgueglia, di Piedimonte Matese, Vincenzo Cappello, di Camigliano, Vincenzo Cenname, il presidente della Comunità Montana del Matese, Fabrizio Pepe, il presidente del Parco Regionale del Matese, Umberto De Nicola.

Al convegno è prevista la presenza dei sindaci dell’Alto Casertano e della Valle Telesina nonché gli interventi del presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, dell’assessore regionale all’Ambiente, Giovanni Romano, del consigliere regionale Gennaro Oliviero e del presidente di Legambiente Campania Michele Buonomo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico