Pomigliano d’Arco - Castello di Cisterna

Festa del Papà all’Opg con musica, risate e tammorre

 Aversa. Una serata spettacolo per festeggiare la Festa del Papà anche all’interno dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Aversa.

Ancora una volta istituzioni, associazioni e artisti scendono in campo per testimoniare con l’arte vicinanza e solidarietà a quelle persone che la vita gli ha riservato un percorso di sofferenza e tristezza. Un senso di malinconia e smarrimento che si accentua ancor di più con l’approssimarsi di particolari ricorrenze che esaltano i valori della famiglia e l’amore delle persone care. Proprio come avviene, ad esempio, in occasione della festa del papà. Una celebrazione che vissuta tra le mura dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario assume ben altri significati alla luce di una situazione di privazione e di allontanamento dal proprio contesto affettivo suscitando in ciascuno una situazione di angoscia e quasi di impossibilità di riscatto.

Al contrario eventi come quello che si è tenuto giovedì 20 marzo, a partire dalle ore 18, al teatro della struttura aversana dell’Amministrazione Penitenziaria, vuole offrire agli internati la consapevolezza di un orizzonte di speranza e di un affrancamento possibile dal male che li attanaglia.

L’iniziativa è stata promossa d’intesa tra l’associazione Casmu, presieduta da Mario Guida, la rassegna nazionale di teatro-scuola Pulcinellamente, guidata dal direttore Elpidio Iorio, i vertici dell’Opg aversano, ovvero il direttore Elisabetta Palmieri, il comandante commissario Luigi Mosca il suo vice Antonio Villano, il capo area segreteria Gemma Pirolli, il capo area pedagogica Angelo Russo. L’evento si è avvalso del patrocinio dei Comuni di Aversa e Carinaro e della vicinanza di diversi sodalizi che operano ad Aversa e nei paesi limitrofi.

VIDEO

“Anche quest’anno – dichiara il coordinatore dell’evento Mario Guida – abbiamo mantenuto la promessa di trascorrere la festa del papà con gli ospiti dell’Opg di Aversa. Ormai sono diversi anni che con umiltà e passione promuoviamo iniziative di solidarietà a favore delle persone che vivono di situazioni di grave disagio e indicibile sofferenza. Più andiamo avanti e più raccogliamo il sostegno di istituzioni e sodalizi vari che hanno colto il senso profondo del nostro agire. Anche per questa occasione abbiamo raccolto importanti adesioni senza le quali sarebbe davvero complicato organizzare un’iniziativa così complessa e ricca di momenti artistici uniti da una voglia forte di esprimere solidarietà a chi purtroppo vive un momento non proprio felice della propria esistenza. E’ doveroso dunque da parte mia ringraziare quanti a diverso titolo sostengono il nostro impegno”.

Intenso e articolato il programma della serata con l’esibizione del rinomato gruppo di musica popolare “Rarecanova” di Pomigliano D’Arco. Le splendide e talentuose voci degli artisti Ida Piccolo ed Enzo Russo invece hanno accompagnato gli spettatori in un suggestivo quanto emozionante viaggio musicale nello splendido mondo del repertorio classico napoletano.

Esilaranti come semprei comici Albertuccio e Mariolino. Patrizia Mazzola a presentare l’evento; Antonio Belardo ha coordinato i service tecnici di audio e luci, gli addobbi floreali di Nicola Perfetto. E’ seguito, alla fine, un buffet di prodotti tipici della tradizione enogastronomica locale gratuitamente offerto agli ospiti dell’Opg dall’Antico Panificio Nicolina di Cesa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico