Trentola Ducenta

Risparmio energetico: Comune aderisce a “Smart Poles”

 Trentola Ducenta. L’amministrazione comunale di Trentola Ducenta pone ancora una volta l’ambiente al centro della propria attività amministrativa attraverso l’attivazione di progetti e la stipula di convenzioni che hanno come finalità il risparmio energetico e il recupero di materiali inquinanti, quali gli pneumatici fuori uso.

Il sindaco Michele Griffo ha, infatti, stipulato un protocollo d’intesa, attraverso il Commissariato per la Terra dei fuochi retto da Donato Cafagna, con il consorzio Ecopneus che prevede gratuitamente la raccolta ed il ritiro degli pneumatici abbandonati, un fenomeno molto frequente nelle nostre zone che alimenta la piaga dei roghi tossici che continuano a svilupparsi, anche se con una frequenza minore rispetto al passato, proprio grazie alle varie azioni di contrasto poste in essere.

Per sottrarre, dunque, materia prima ai prezzolati piromani e per ridurre ancor più i casi di roghi si è pensato di avviare una convenzione gratuita per la raccolta e lo smaltimento di questi particolari rifiuti che dovrebbe contribuire, unitamente ai controlli ed alle campagne di sensibilizzazione, a raggiungere lo scopo.

Per quanto attiene il risparmio energetico, altro elemento essenziale in un progetto di tutela ambientale nonché di contenimento della spesa pubblica, sono ben due i progetti che stanno per essere avviati sul territorio comunale sempre su iniziativa del sindaco Griffo, coadiuvato in quest’occasione dall’assessore Domenico Pagano. “Smart Poles” e “Accendi il risparmio” questi i due progetti che consentiranno un elevato risparmio energetico ed una consistente riduzione dell’immissione nell’atmosfera di anidride carbonica e di altri gas responsabili dell’effetto serra.

In particolare si tratterà, per quanto riguarda il progetto “Accendi il risparmio”, di sostituire gratuitamente, per i corpi illuminanti presenti su strade destinate al traffico motorizzato, tutte le lampade a mercurio con altre a vapore di sodio che garantiscono una identica, se non addirittura migliore, efficienza luminosa e consentono una notevole riduzione dei consumi.

Il progetto “Smart Poles (pali intelligenti)”, invece, si propone di utilizzare i più innovativi criteri di realizzazione e gestione degli impianti di pubblica illuminazione e prevede, quindi, la integrale sostituzione, non solo delle lampade esistenti con nuove lampade a led di adeguata potenza allo scopo di garantire un corretto livello di illuminamento, ma anche la sostituzione di tutti gli apparecchi di illuminazione con armature che sono predisposte a contenere i dispositivi “smart” che permettono di trasformare la rete elettrica dell’impianto di illuminazione in un’area digitale che potrà essere utilizzata per la realizzazione di sistemi intelligenti per il monitoraggio dei dati ambientali, il wi–fi a banda larga, la video sorveglianza ed altre soluzioni altamente tecnologiche.

Obiettivo primario del progetto resta comunque quello di ridurre in maniera significativa i consumi, e quindi i costi, della pubblica illuminazione, lasciando inalterata o migliorando l’efficienza della stessa. Infatti, l’intervento principale previsto dal progetto consiste nella sostituzione di tutte le lampade con quelle con tecnologia a led. Grazie a tale sostituzione ed alla gestione telematica di ciascun punto di illuminazione pubblica, ottenuta con l’integrazione nel corpo illuminante di opportuni sensori, è possibile ottenere una riduzione dei consumi di almeno il 50%, un risultato eccezionale se si considera che il costo dell’energia rappresenta, nel bilancio comunale, una delle maggiori voci di spesa per i servizi alla cittadinanza.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico