Home

Le polemiche da Festival: share in calo e “caso Sinigallia”

 Non c’è l’inversione di tendenza che tutti si aspettavano e gli ascolti di Sanremo continuano a calare irrimediabilmente, sembra il caso di dire.

Rispetto allo scorso anno, la flessione risulta abbastanza importante visto che c’è una perdita dell’8% di share. Anche le terza puntata del Festival non ha avuto il giusto riconoscimento da parte del pubblico: lo show non è riuscito a garantire la soglia dei 9 milioni di spettatori. Ma Fazio continua a difendere il proprio lavoro e le proprie scelte di direttore artistico: “Forse aver messo dentro troppe cose ha creato una distrazione, anche da parte dei ragazzi”, quest’ultimi accusai di essere troppo lontani dalla competizione canora che segna un pezzo di storia e tradizione dello spettacolo made in Italy. Il conduttore del Festival però continua e cerca di tirare l’acqua al suo mulino, sottolineando la novità delle sue scelte: “Abbiamo portato per la prima volta Ligabue, c’è stato un bel momento con Arbore e poi Cat Stevens, Paolo Nutini… Forse, se dobbiamo ripensare a qualche errore, c’erano troppe cose e questo ha creato distrazione”.

Anche se la quarta puntata ha in programma i duetti con i grandi cantautori italiani, la tendenza vintage rimane, ma che Fazio commenta così: “Aderisco in un momento di crisi al fatto che il festival abbia un budget ridotto ma difendo la qualità delle scelte e la non prevedibilità: abbiamo portato un parterre molto importante, Ligabue non è mai venuto a Sanremo”. Mentre sul palco si attendono Gino Paoli, Enrico Brignano, Paolo Nutini, Riccardo Scamarcio, Violante Placido, Tommy Lee, Fiorella Mannoia., Luciana Littizzetto, dal canto suo ammette: “Gli ospiti li teniamo dietro le quinte congelati, poi li mettiamo nel microonde e li scongeliamo uno a uno”. Un esempio? “Stasera avremo sul palco ancheSilvan – anticipa fiero il conduttore che aggiunge- non sapete cosa farà Luciana con lui», provando a creare suspense prima di annunciare che sabato arriverà al FestivalClaudia Cardinale. “Abbiamo cercato di avere anche Michelle Obama – interviene Leone a proposito della scelta delle persone da invitare (e da convincere) – La ricerca degli ospiti di Sanremo parte dall’universo…”. “Comunque – aggiunge la Littizzetto, rispondendo a chi fa notare che alla settimana della moda di Milano in questi giorni ci sono ospiti come Katy Perry e Demi Moore – tra Franca Valeri e la Carrà o Demi Moore, tutta la vita la Valeri e la Carrà”.

Forse il vero problema del festival non sono gli ospiti o i nomi che arrivano all’Ariston, quanto quelle note, che non riescono a lasciare un segno a chi le ascolta. E se poi c’è qualcuno che rischia l’esclusione, allora forse è chiaro che qualcosa manca a monte, al principio. Come il mancato assicurarsi che il brano di Riccardo Sinigallia non sia inedito. “Prima di andare via” pare sia stata già eseguita in una manifestazione pubblica questa estate. Il video sarebbe circolato in Rete per poi scomparire magicamente. La Commissione si riunirà per valutare quale decisione prendere, compresa l’eliminazione. E se matura l’ipotesi di un’esclusione, si comprende che quello di Sanremo è un meccanismo inceppato, che non funziona più come un tempo. Come se fosse in ritardo e dovesse essere anche lui rottamato.

Ma forse è proprio il “caso Sinigallia” a dare un po’ di pepe al Festival, perché anche le polemiche sono scarne e sciape, senza impatto e discussione. Ma intanto la gara prosegue e la classifica provvisoria vede Francesco Renga in testa con “Vivendo adesso”, dopo l’esibizione di ieri e determinata dal televoto. Secondo posto per Arisa con “Controvento”, terzo posto per Renzo Rubino con “Ora”, al quarto posto i Perturbazione con “L’unica”; al quinto Raphael Gualazzi & Bloody Beetroots con “Liberi o no”. Al sesto posto Cristiano De Andre’ con “Il cielo e’ vuoto”; al settimo c’e’ Giusy Ferreri con “Ti porto a cena con me”; all’ottavo Antonella Ruggiero con “Da lontano”; al nono Noemi con “Bagnati dal sole”; al decimo – per il momento – Riccardo Sinigallia con “Prima di andare via”; all’undicesimo Francesco Sarcina con “Nel tuo sorriso”; al dodicesimo Giuliano Palma con “Cosi’ lontano”; al tredicesimo posto Ron con “Sing in the rain” e al quattordicesimo posto Frankie hi nrg mc con “Pedala”. Classifica comunque provvisoria, altre votazioni ci saranno domani in occasione della finale. Insomma, ancora un Sanremo anonimo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico