Gricignano

Fondi differenziata, opposizione a Lucariello: “Avrebbe fatto meglio a tacere”

 Gricignano. Non si placa la polemica sul finanziamento di 58mila euro per l’incremento della raccolta differenziata sul territorio, prima perso e poi recuperato dall’amministrazione comunale.

Dopo l’intervento del delegato all’ambiente Antonio Lucariello, che si è difeso dalle pesanti accuse dell’opposizione, ritenendo che abbia strumentalizzato la vicenda, ora i consiglieri di minoranza, Vincenzo Santagata e Vittorio Lettieri, insieme ai circoli dell’Udc e del “VII Miglio”, tornano alla carica contro il rappresentante del Partito Democratico.

“Durante l’ultimo Consiglio comunale – affermano dall’opposizione – era sembrato pacifico a tutti che la delega all’Ambiente fosse pienamente nelle mani del sindaco, anche perché su argomenti attinenti il consigliere Lucariello fece scena muta. Oggi, a distanza di qualche settimana, e con estremo stupore, scopriamo che il consigliere rivendica a gran voce la paternità della delega all’Ambiente, facendolo con un’uscita a vuoto su di un argomento che dimostra per l’ennesima volta di non conoscere. Dopo un silenzio tombale di oltre un mese (non è l’unico) del Lucariello sull’argomento, oggi finalmente mette la testa fuori e lo fa con un comunicato che riteniamo a dir poco inconcludente. Ha ritenuto, infatti, il nostro intervento sulla vicenda un attacco ‘riduttivo, strumentale e offensivo’ alla sua persona (?). Ci chiediamo se mettere alla luce, da parte di chi fa opposizione, una vicenda come la perdita di un finanziamento da parte del Comune, possa ritenersi un attacco strumentale, riduttivo ed offensivo. Sta di fatto che il finanziamento risultava a tutti gli effetti perso per un imbarazzante superficialità, probabilmente senza il nostro intervento sull’argomento il consigliere Lucariello non sarebbe mai venuto a conoscenza di ciò”.

Nella sua risposta Lucariello accusa l’opposizione di non aver tenuto conto di tempi burocratici, fisiologici per lo sblocco delle pratiche. “Ma sa di cosa parla il consigliere? – tuonano dalla minoranza – A quali ‘tempi’ si riferisce, di quale ‘sblocco’ parla?”.

Poi vengono posti a Lucariello alcuni quesiti: “Visto che ritiene di essere il legittimo e unico (a suo dire) detentore della delega all’Ambiente, sarebbe meglio che si sforzasse di spiegare alla cittadinanza alcune problematiche. Considerato che ufficialmente l’isola ecologica risulta ancora chiusa (nonostante l’ordinanza di apertura datata dicembre 2012), come mai vi sono parcheggiati gli automezzi della ditta che effettua la raccolta rifiuti, forse è stata declassata ad autoparco a servizio dell’azienda? Come mai risultano depositati rifiuti ingombranti di ogni specie, che non potrebbero esserci secondo la normativa in materia? Perché durante l’ultimo Consiglio comunale, quando sono state chieste spiegazioni sulla vicenda smaltimento dell’umido, si è cercato di far passare come proroga (vietata dalla legge) quello che in realtà è un affidamento diretto per lo smaltimento dell’umido e degli ingombranti (vedi determina numero 10 e 11 del 29 gennaio 2014)? Acclarato che la procedura è del tutto illegittima, il consigliere quali provvedimenti intende prendere in merito? Inoltre, a che punto è la tanto decantata convenzione (annunciata già da un anno) con la Sun per i rilievi da farsi causa miasmi ed altro?”.

E ancora: “E’ normale mettere in atto iniziative del genere e poi ‘alimentare’ con affidamenti diretti aziende che si è propagandato, in campagna elettorale, di far chiudere per la parte dell’umido? Risulta che il Comune si avvale di due aziende per lo smaltimento dei rifiuti ingombranti, una per l’insediamento della Us Navy e una per il paese. Come mai ? E’ normale? Nonostante i numerosi proclami fatti a più riprese per il raggiungimento di ottimi risultati della percentuale di raccolta differenziata, il consigliere è a conoscenza che tale percentuale negli ultimi mesi è calata in modo vertiginoso? Il Lucariello è a conoscenza che il calo della percentuale della raccolta differenziata coincide con il maggior conferimento in discarica con l’inevitabile aumento della tassa a carico dei cittadini utenti? Sa che verificandosi un maggior conferimento in discarica potrebbero non essere sufficienti gli stanziamenti previsti in bilancio per lo smaltimento?”.

Per il momento l’opposizione di ferma qui. “Se poi – incalza – il consigliere Lucariello, dall’alto del suo ‘insulso’ politico, vuole confrontarsi su questi argomenti, e non solo, per quanto ci riguarda non abbiamo alcun tipo di problema”.

Un’ultima stoccata: “Tra l’altro, in chiusura del ‘suo’ comunicato, Lucariello ringrazia i cittadini per la ‘solidarietà ricevuta’. Ma di quale solidarietà parla? Ci risulta che non ne abbia ricevuta da nessuno! Comunque, ognuno si auto-convince di qualcosa! Avrebbe fatto meglio a stare zitto!”.

Nella foto, da sin. Lettieri, Giacomo Di Ronza (Udc) e Santagata

Articoli correlati

Rifiuti, perso contributo di 58mila euro. L’opposizione bacchetta Lucariello di Antonio Taglialatela del 9/01/2014

Finanziamento approvato, Lucariello: “Opposizione inconcludente” di Antonio Taglialatela del 22/02/2014

Differenziata, il Comune recupera il finanziamento di 58mila euro di Antonio Taglialatela del 20/02/2014

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico