Gricignano

Finanziamento approvato, Lucariello: “Opposizione inconcludente”

 Gricignano. “Riduttivo, strumentale, offensivo. Sono gli unici aggettivi che riesco a trovare nell’atteggiamento dell’opposizione”.

Parole dell’ingegner Antonio Lucariello, delegato all’Ambiente, finito sotto i colpi della minoranza dopo la perdita del finanziamento provinciale di 58mila euro finalizzato alla riduzione della produzione dei rifiuti sul territorio e relativo incremento della raccolta differenziata. Finanziamento poi recuperato nei giorni scorsi. Il motivo era semplicemente legato ad una questione di firma: sulla richiesta di finanziamento non c’era quella del sindaco Moretti ma del vice Aquilante; tuttavia, siccome quest’ultimo presiedeva la giunta al momento dell’approvazione del documento, in quella circostanza era lui ad essere il rappresentante legale del Comune di Gricignano.

“Una polemica – commenta Lucariello – che si è dimostrata fine a sé stessa e non ha tenuto conto dei tempi fisiologici e burocratici che purtroppo si devono attendere per lo sbocco delle pratiche, a dimostrazione, tra l’altro, di un modo di fare opposizione inconcludente. Qualche giorno fa, infatti, è stata data la comunicazione che il finanziamento in questione è stato finalmente approvato, per cui tutte le accuse sollevate contro di me, in quanto delegato all’Ambiente, si sono rivelate del tutto fuori luogo, oltre che scomposte, soprattutto se giunte da una parte politica che ha portato nel nostro territorio i disastri ambientali di cui tutti noi sentiamo, purtroppo, quotidianamente gli effetti e contro i quali stiamo lottando con tutte le nostre forze”.

Lucariello, anche a nome del circolo cittadino del Partito Democratico, “il quale rappresento – spiega – e con il quale intendo costruire tutte le migliori iniziative tese alla salvaguardia del nostro territorio”, ringrazia “tutti i cittadini che mi hanno manifestato vivamente la loro solidarietà per l’attacco insulso che ho ricevuto e la loro indignazione contro i firmatari di quel documento”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico