Caserta

Traffico d’armi, torna in carcere ex giudice di pace

 Caserta. I carabinieri hanno arrestato a Caserta l’ex giudice di pace Antonio Leone, 60 anni, condannato a 4 anni e mezzo di carcere dal Tribunale di Roma per i reati di detenzione e traffico di armi in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Roma – Ufficio Esecuzione Penali.

L’ex togato, che ha patteggiato la pena, deve scontare un residuo di detenzione di 2 anni e 10 mesi dopo aver già trascorso un anno e mezzo in cella nei penitenziari di Rebibbia e Santa Maria Capua Vetere. Leone aveva presentato al Tribunale di sorveglianza della capitale istanza per poter scontare la pena in regime di misure alternative al carcere ma il suo ricorso è stato respinto qualche giorno fa.

L’uomoera stato arrestato nell’ottobre del 2010 in seguito ad un’indagine su un traffico d’armi che aveva portato all’arresto anche di un magistrato barese poi uscito dall’inchiesta. Leone, che si è sempre proclamato un collezionista di armi, è stato prelevato dalla sua abitazione in corso Trieste e condotto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Articoli correlati

Caserta, indagine su De Benedictis: arrestato giudice di pace di Redazione del 29/10/2010

Traffico d’armi, arresti in quattro province di Redazione del 11/07/2011

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico