Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Rifiuti interrati, riprendono scavi in via Kruscev

 Casal di Principe. Sono ripresi in via Kruscev, alconfinetra Casal di Principee Villa di Briano, gli scavi ordinati dalla Dda di Napoli a caccia dei fusti tossici che sarebbero stati interrati dal clan dei casalesi.

A coordinare il lavoro sul posto delle ruspe i carabinieri della locale compagnia. Le prime operazioni di scavo nel terreno, a pochi passi dal cimitero di Casal di Principe e dalla statale Nola-Villa Literno, sono iniziati lo scorso 13 gennaio e durarono ininterrottamente quasi dieci giorni; le ruspe scavarono in quattro punti rinvenendo alcuni bidoni con oli esausti, scarti di attività edili come amianto ferro e cemento, e tanti pneumatici, oltre alla carcassa di un’auto.

I contenitori con tracce di sostanze chimiche, della capacità di circa 20 litri, emersero al livello della falda acquifera posta tra i 10 e i 12 metri. Furono i due pentiti del clan dei Casalesi Francesco Della Corte e Roberto Vargas, ex fedelissimi di Carmine Schiavone, figlio del capoclan Francesco ‘Sandokan’ Schiavone, a indicare ai magistrati della Dda, Giovanni Conzo e Luigi Landolfi, la presenza della discarica sotterranea.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Il teatro come risposta al razzismo: i ragazzi del Liceo 'Massimo' di Roma in scena a Maiano di Sessa Aurunca - https://t.co/B6pk2ZbEXD

A Capri arrivano 100 scacchisti per il torneo internazionale intitolato a Lenin - https://t.co/R2LTiCIYy5

Strage di San Marco in Lamis: arrestato uno dei killer - https://t.co/uKHKewnXeh

Roma, ritrovati dipinti del '600 rubati ai Parioli - https://t.co/9bD7hw89N4

Condividi con un amico