Campania

Terra dei Fuochi, Rocco Hunt alla Gialappa’s: “Non si scherza con le morti”

 Napoli. “Un atto di puro razzismo. L’ho già detto e lo ripeto. La Gialappa’s non deve e non può permettersi di offendere la mia gente. Gente che soffre. Perché qui la gente muore”.

Così Rocco Hunt, vincitore della categoria giovani di Sanremo 2014, dopo la gaffe della Gialappa’s band che, durante il loro programma radiofonico, hanno ironizzato sulla Terra dei Fuochi,tema portante del brano “Nu juorn buon” del rapper salernitano: “Sì, e così passa un tuo compare e ci ciula il portafogli, vecchio trucco” – “Sì, nu juorn buon, sta Terra dei Fuochi. Ma chi se ne fotte”.

Intanto, il trio comico, sulla propria pagina Facebook, ha postato un comunicato di risposta: “La Gialappa’s band vi ha appena spiegato in diretta che, per quanto riguarda Rocco Hunt, non c’era alcun riferimento diretto ai napoletani, e per quanto riguarda la Terra dei Fuochi si è trattato di evidente ironia su un testo che evidenzia più un sole splendente, che non una terra di veleni. Si spera che ci sia abbastanza intelligenza nel pubblico per capire le battute per quello che sono, e non secondo le proprie personali interpretazioni, che nulla hanno a che vedere con la cronaca in diretta del festival. Grazie”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico