Campania

Contrabbando di sigarette, maxi sequestro nel Casertano

 Caserta. I finanzieri della compagnia di Mondragone hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un quarantottenne, V. P., originario di Napoli ma da anni residente nel citato comune della Provincia di Caserta, per contrabbando di tabacchi lavorati esteri.

La misura cautelare è stata eseguita dai finanzieri perché il soggetto è stato trovato in possesso di oltre 61 chilogrammi di sigarette illegalmente introdotte nel territorio dello Stato, di cui una minima parte detenuta presso la propria abitazione ed il quantitativo maggiore occultato in un furgone rinchiuso in un garage.

Le Fiamme Gialle, impegnate in attività di controllo economico del territorio e di contrasto della minuta vendita di tabacchi nella zona centrale di Mondragone, hanno notato V. P. che, alla vista dei militari, manifestava evidenti segni di insofferenza e nervosismo e cercava di allontanarsi frettolosamente dal posto. Tale circostanza ha insospettito i finanzieri che hanno fermato il soggetto e, dopo averlo accompagnato a casa, hanno deciso di procedere con una perquisizione domiciliare.

I sospetti si sono rivelati fondati allorquando, dopo accurate ricerche all’interno dell’abitazione, i militari hanno rinvenuto ben 6 chili di sigarette di contrabbando, probabilmente tenute a portata di mano per essere cedute agli extracomunitari dediti alla minuta vendita. Ulteriori segni di tensione e paura da parte del soggetto sono stati avvertiti quando, nel corso delle attività di ricognizione all’interno dell’abitazione, l’attenzione dei militari è stata attratta dal ritrovamento delle chiavi di un’autovettura. A questo punto, i finanzieri si attivavano immediatamente per localizzare il luogo ove la stessa era stata parcheggiata.

VIDEO

Le attività di perlustrazione e ricerca nella zona consentivano di individuare un garage situato in aperta campagna, non lontano dalla casa del soggetto perquisito, ove era ricoverato un veicolo commerciale furgonato, all’interno del quale sono stati rinvenuti ulteriori 55 chili di tabacchi lavorati esteri, per un valore totale della merce stimato in oltre sette mila euro. Considerato il notevole quantitativo di sigarette di contrabbando rinvenuto e sottoposto a sequestro, il responsabile veniva tratto in arresto e posto a disposizione della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per il giudizio di direttissima.

Sono in corso ulteriori indagini tese a sviluppare gli indizi raccolti sul posto nel corso dell’attività di servizio, ai fini della individuazione di eventuali altri responsabili del traffico e degli ulteriori canali di approvvigionamento e stoccaggio dei tabacchi di contrabbando.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, De Cristofaro respinge accuse su Eav, buche e luminarie: "Facciamo fatti nel rispetto delle norme" - https://t.co/Wn6kqhMTOC

Trentola Ducenta, trasferimento mercato: per opposizione c'è rischio sospensione e spreco denaro pubblico - https://t.co/77F2Pr6WGy

Aversa, cena di beneficenza alla Salumeria del Seggio con lo chef Gaetano Torrente - https://t.co/1MqrCe3HSz

Aversa, “La politica che serve”: incontro alla Maddalena di Millennials e associazioni https://t.co/eoHmUx4HAK

Condividi con un amico