Campania

Caserta, ministri nordafricani e mediorientali alla Reggia

 Caserta. “Open Government” e trasformazione della pubblica amministrazione nei paesi del Nord Africa e del Medio Oriente, molti dei quali, come l’Egitto, dopo la primavera araba sono alla ricerca della loro strada per la democrazia.

Caserta torna al centro del dibattito politico mediterraneo per la prima riunione del Comitato Consultivo del Centro Mena-Ocse sui temi di un buon governo, basato su comunicazione e trasparenza verso i cittadini. I lavori del nuovo organismo si sono tenuti all’interno della Reggia vanvitelliana, sede della scuola nazionale di Amministrazione presieduta dal professor Giovanni Tria.

Si tratta del primo appuntamento del 2014 per il Centro di alta formazione della Scuola Nazionale di Amministrazione, realizzato con l’Ocse con l’obiettivo di migliorare l’efficienza del settore pubblico nei paesi nordafricani e mediorientali, che rappresentano il 6 percento della popolazione mondiale, avvicinandoli a quelli più sviluppati dell’area Ocse. Tra i partner anche l’Arab Administrative Development Organization (Lega Araba), l’Edmc, Consip, Eni e studiosi di fama mondiale.

Al dibattito presenti ministri della Pubblica amministrazione dei Paesi coinvolti, tra i quali l’egiziano Hany Mahmoud.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, l'accusatore scagiona Aquilante: "Mai ricevuto richieste di tangenti" - https://t.co/EvCing5sWA

Catanzaro, Tir si ribalta a Germaneto: ferito il conducente - https://t.co/WPdW85VZOp

Padova, palazzina distrutta dopo esplosione per fuga di gas - https://t.co/Ch1oG4d05l

Incidenti a catena nel Nord Italia: un morto e venti feriti - https://t.co/OG1llBu8s0

Condividi con un amico