Aversa

Movida in Via Seggio, arrivano vigilantes privati

 Aversa. Vigilantes a guardia della movida aversana. Per sopperire alla mancanza di vigilanza che assicuri la tranquillità e la sicurezza al popolo della movida normanna, da venerdì sera, in via Seggio, l’arteria topica del fenomeno che, oramai, da due anni sa investendo Aversa, …

… si sono visti aggirare guardie giurate, appartenenti ad un noto istituto di vigilanza, che già cura il servizio di guardiania per diversi esercizi commerciali della zona. Una presenza che, sono in molti a sottolinearlo, non vuole assolutamente sostituire le forze dell’ordine.

Ma i cinque agenti di polizia municipale che devono garantire una serie di servizi in tutta la città, oggettivamente non potrebbero sopperire al necessario fabbisogno. Inoltre, i carabinieri della locale stazione e del reparto territoriale non potranno tenere all’infinito personale dislocato si questo tipo di attività, così come sta avvenendo in questi ultimi fine settimana con interventi, occorre riconoscerlo, che stanno conseguendo risultati positivi, anche perché interessano diverse zone della città interessate alla movida e non solo via Seggio.

Per quanto riguarda i vigilantes che stanno facendo capolino nelle sere del fine settimana in corso in quella che è la strada della movida per antonomasia, alcuni commercianti hanno chiarito che non si tratta di un servizio che, almeno per il momento, vuole essere sostitutivo di quello garantito dalle forze dell’ordine, ma solo una presenza in più garantita dalla ditta di vigilanza che è già presente tutte le altre sere e notti per garantire la sicurezza e l’incolumità dei locali.

“Alcuni commercianti – ha dichiarato l’architetto Titti Molitierno, titolare di uno degli esercizi della movida di via Seggio – avevano avanzato la proposta di dare vita ad un vero e proprio servizio di vigilanza in occasione delle serate di maggiore afflusso di avventori, ma, alla fine, così come credo sia giusto, si è deciso che a garantire la sicurezza debbano essere i soggetti deputati. Di conseguenza, molti di noi hanno deciso, con una piccola spesa extra, di aderire ad una proposta fatta da una ditta di vigilanza che assicura la presenza di agenti privati a piedi nel perimetro di via Seggio. In verità, nulla di nuovo, perché in precedenza, questi vigilantes vi transitavano in auto”.

In ogni caso, quello che sembra essere certo e che molti evidenziano è che la presenza di persone in divisa e armate pone certamente un freno tra i più scalmanati prevenendo risse che, come l’esperienza purtroppo ha dimostrato nei fatti, sfociano quasi sempre in fatti di sangue.

Episodi di violenza, spesso gratuita, senza alcun motivo valido, che si innescano solo per dare libero sfogo al gusto di prevalere, di fare del male all’altro, come anche i messaggi e le sfide tra giovani di diversi comuni dell’agro aversano lanciate attraverso i social network dimostrano. Violenza gratuita alla quale si aggiungono anche i gesti eclatanti di protesta dei residenti che spesso hanno bersagliato il popolo della movida con gavettoni non solo di acqua, ma anche di feci.

Oltre ai due gravi episodi di altrettanti sassi contro vetture della polizia municipale, i cui autori non sono stati identificati. Dall’amministrazione comunale, intanto, dopo le polemiche dei mesi scorsi tra esponenti della maggioranza di centro destra e l’opposizione, l’argomento sembra essere stato completamente dimenticato, soppiantato dalla polemica politica tout court delle ultime settimane.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico